LA NOIA

ITALIA, FRANCIA - 1963
LA NOIA
Dino, scoperta la sua incapacità di comunicare con il prossimo, si abbandona all'ozio più completo in compagnia di una giovanissima modella per la quale prova solo un'attrazione fisica. Anche questa passione sta per annoiarlo quando scopre che la ragazza, Cecilia, lo tradisce. Sorge allora in lui una furiosa gelosia che lo acceca. Pur di tenere legata a sé Cecilia, Dino le chiede di sposarlo. Al rifiuto della ragazza, completamente sconvolto, tenta il suicidio, ma riescono a salvarlo. Guarito fisicamente, Dino sembra anche guarito della sua passione per Cecilia dalla quale si distacca, senza molti rimpianti, per sempre.
  • Altri titoli:
    THE EMPTY CANVAS
    L'ENNUI ET SA DIVERSION: L'EROTISME
    L'EROTISME
  • Durata: 100'
  • Colore: B/N
  • Genere: DRAMMATICO, ROMANTICO
  • Specifiche tecniche: VISTAVISION, 35 MM.
  • Tratto da: ROMANZO OMONIMO DI ALBERTO MORAVIA (1960)
  • Produzione: CARLO PONTI PER C.C. CHAMPION (ROMA), LES FILMS CONCORDIA (PARIGI)
  • Distribuzione: INTERFILM - GENERAL VIDEO, CECCHI GORI HOME VIDEO

NOTE

- REVISIONE MINISTERO APRILE 1996.

- DAVID DI DONATELLO 1964 TARGA D'ORO A CATHERINE SPAAK.

CRITICA

"[...] Damiani ha dovuto ringiovanire il protagonista [...] conferirgli maggior animazione e una punta quasi inevitabile di romanticismo. [...] Correlativamente anche il suo male, la noia, perde il lustro filosofico [...] e diventa molto simile alla nevrosi di un ragazzo ricco, erudito in esistenzialismo. Ma anche con questi scapiti, il film resta autenticamente moraviano". (L. Pestelli, "La Stampa", 8/12/1963).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy