LA LUNGA CAVALCATA DELLA VENDETTA

ITALIA - 1972
Una giovane donna, Deborah Carter, viene derubata, violentata e uccisa da alcuni banditi, comandati dal messicano Montana. Appena tornato dalla guerra di secessione, il fratello della vittima, Jeff, decide di vendicarla. Eliminati tre complici di Montana, egli riesce, sequestrando una donna (che il capobanda, una sorta di sultano, ha appena "comperata"), ad attirare il messicano in una trappola che gli sarà fatale. Resta Jerome, il servo infedele di Deborah, ispiratore della triste impresa di Montana. Con la sua uccisione e con il recupero dell'oro rubato alla sorella, Jeff conclude la vendetta.
  • Durata: 92'
  • Colore: C
  • Genere: WESTERN
  • Specifiche tecniche: CINEMASCOPE TECHNICOLOR
  • Produzione: EUROPEA
  • Distribuzione: REGIONALE

CRITICA

Realizzato e interpretato con mediocre mestiere, il film si riduce a una meccanica ripetizione dei più consunti luoghi comuni del "genere". Di scarsa validità spettacolare, priva di qualsiasi significato che trascenda i fatti narrativi, la vicenda ha come filo conduttore il perseguimento della vendetta. Una ragione, tenendo conto della numerosa sequela di violenze (anche carnali) che costellano la narrazione, per giudicare il film negativo. (Segnalazioni Cinematografiche).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy