IO NON VEDO, TU NON PARLI, LUI NON SENTE

ITALIA - 1971
Uno strillone romano, Valerio, e sua moglie Reginella, giungono a Venezia per riconsegnare a una ricca francese, Madame Vallaurent, un "terrier" da lei smarrito nella capitale. Recatisi nella sua abitazione, i due non trovano la donna, ma il suo cadavere e, nella fretta di fuggire, dimenticano la loro valigia. La polizia, da essi stessi avvertita, sospettando di loro li arresta, ma il corpo della Vallaurent è scomparso. Sezionato dall'omicida, esso è finito, infatti, nella valigia di Valerio, la quale, abbandonata dall'assassino sui bordi di un canale, attira l'attenzione di un macellaio romagnolo, Metello, che ha appena sperperato al casinò, insieme con la moglie Cecilia, tutti i propri risparmi. Quando, rubata la valigia, il poveretto s'accorge di quel che contiene, cerca in tutti i modi di liberarsene, ma i suoi maldestri tentativi finiscono col condurre sia lui che Cecilia in guardina. Mentre il commissario Mazzia - che svolge le indagini - cerca di scoprire se i quattro arrestati siano realmente colpevoli di omicidio e complici, un quinto sospetto finisce nelle sue mani: l'industriale milanese Gorletti, dalla cui stanza d'albergo è possibile raggiungere, senza esser visti, l'abitazione di Madame Vallaurent. Per evitare complicazioni Gorletti si crea, per l'ora in cui è stato compiuto il delitto, un alibi che rischia però di ritorcersi contro se stesso. Fortunatamente Mazzia riesce, sulla base di nuovi indizi, a scoprire il vero assassino della Vallaurent (un drogato che aveva agito d'accordo con i camerieri della defunta): i cinque sospettati vengono rimessi in libertà. Partiti da Venezia con lo stesso treno, essi sono casualmente testimoni di un delitto: le contraddizioni delle loro testimonianze li portano a essere nuovamente indiziati di assassino.
  • Durata: 106'
  • Colore: C
  • Genere: COMICO, COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: CINESCOPE EASTMANCOLOR COLORSCOPE
  • Produzione: DE LAURENTIIS INTERNATIONAL MANIFACTURING COMPANY
  • Distribuzione: CEIAD COLUMBIA

NOTE

CONSERVATO IL POSITIVO DESTINATO ALLA CINETECA NAZIONALE PRESSO IL MAGAZZINO DEL MINISTERO PER IL TURISMO E LO SPETTACOLO.
TITOLO PROVVISORIO: "UN MORTO IN VACANZA".

CRITICA

"Si tratta di un giallo dai risvolti umoristici, privo di trovate originali, ma realizzato e interpretato con agile mestiere". ("SegnalazioniCinematografiche 72")
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy