Il mistero delle pagine perdute

National Treasure: The Book of Secrets

USA - 2007
Il mistero delle pagine perdute
Nel frammento di una pagina del diario di John Wilkes Booth, l'assassino di Abramo Lincoln, tra i principali cospiratori per la morte del primo presidente degli Stati Uniti viene citato il trisavolo di Benjamin Franklin Gates, il brillante e arguto cercatore di tesori. Benjamin, con l'aiuto dei suoi collaboratori, intraprenderà una nuova avventura che lo porterà a viaggiare tra il vecchio e il nuovo continente, per andare alla ricerca di elementi utili a scagionare il suo avo dall'infamante accusa, e a rivelare alcuni misteriosi e oscuri segreti internazionali.
  • Altri titoli:
    National Treasure II: The Book of Secrets
    National Treasure 2
    Il mistero dei Templari 2
  • Durata: 120'
  • Colore: C
  • Genere: AZIONE, AVVENTURA
  • Specifiche tecniche: PANAVISION, SUPER 35 STAMPATO A 35 MM (1:2.35)
  • Produzione: JERRY BRUCKHEIMER FILMS, JUNCTION ENTERTAINMENT, SATURN FILMS, SPARKLER ENTERTAINMENT, WALT DISNEY PICTURES
  • Distribuzione: BUENA VISTA INTERNATIONAL ITALIA
  • Data uscita 21 Dicembre 2007

TRAILER

CRITICA

"Indifferente al ridicolo involontario, l'unico di cui abbondi, 'Il mistero delle pagine perdute' procede flebile e prevedibile, fra brividi fasulli, sostenuti dalla larghezza di mezzi, che consente almeno una notevole ricchezza visiva, il minimo per un film-panettone. I comprimari sono nomi noti e stimati: Jon Voight, Harvey Keitel, Ed Harris, Helen Mirren e Diane Kruger. Ma il livello medio è quello di Cage e della Kruger, persone la cui singola presenza dovrebbe avvertire lo spettatore di star ben lontano. Figurarsi quando sono insieme." (Maurizio Cabona, 'Il Giornale', 21 dicembre 2007)

"Il film, tra un 'Oh mio Dio!' e l'altro, offre una sua molesta, interminabile inverosimiglianza fracassona priva dell'humour necessario a queste operazioni che portano, più che la firma non memorabile del regista John Turteltaub, quella del producer Bruckheimer che fa sempre lo stesso mediocrissimo film. Meglio quando la bella Kruger e Justin Bartha giocano con le macchinine a Londra (inseguimento a tutta birra, letterale) e poi quando appaiono attori veri, il cattivo poi eroico Ed Harris e la ex regina Helen Mirren, nell'inutilmente folto cast con Jon Voight e Harvey Keitel." (Maurizio Porro, 'Corriere della Sera', 21 dicembre 2007)

"Dopo il sorprendente successo del primo film, torna con 'Il mistero delle pagine perdute' la squadra de 'Il mistero dei templari', ancora con Nicolas Cage nei panni di Ben Gates, avventuriero più colto di quel che sembra. L'idea del produttore Jerry Bruckheimer è quella di mescolare Indiana Jones con 'Il codice da Vinci'. La ricerca di antichi reperti storici associati a scomode verità tenute nascoste alla collettività. Il primo film era apprezzabile in quanto blockbuster scacciapensieri che funzionava come bignami storico. (...) Ignorando l'invadenza del parrucchino, il film diretto da Jon Turteltaub (nel cast anche Diane Kruger, Jon Voight, Helen Mirren) propone avventura e risate per grandi e piccini. Simpatico." (Francesco Alò, 'Il Messaggero', 21 dicembre 2007)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy