I MISERABILI

ITALIA - 1947
I MISERABILI
Jean Valjean, ex forzato, che è riuscito col lavoro onesto e indefesso a conquistare l'agiatezza, essendo stato arrestato, evade dal carcere i si rifugia a Parigi, dove vive sotto falso nome, con Cosette, figlia di Fantine, una disgraziata che morendo l'ha affidata a Valjean. Benché viva ritirata, Cosette viene notata da Mario, giovane studente, che, riamato, l'ama. Figlio dell'onnipotente Ministro della Polizia, Mario ha abbandonato la casa paterna ed insieme ad un gruppo di rivoluzionari cospira contro il governo della Restaurazione. Scoppia la rivoluzione: Mario combatte in prima fila e viene ferito. Mentre gli insorti sono sopraffatti, il ferito viene salvato da Jean Valjean, che lo carica sulle spalle ed attraverso le fogne della città, lo porta lontano. Quando esce alla luce, Valjean trova il Commissario di polizia Javert, che vorrebbe arrestarlo. Insieme portano Mario dal padre, il Ministro della Polizia, che raccomanda a Javert di risparmiare Valjean. Nell'animo di Javert, ligio al suo dovere, si scatena un conflitto violento che lo porta al suicidio. Mario, guarito, sposa Cosette. Jean Valjean, ferito da un ex compagno di galera, muore, assistito da Cosette e da Mario.
  • Genere: DRAMMATICO
  • Tratto da: ROMANZO OMONIMO DI VICTOR HUGO
  • Produzione: CARLO PONTI PER LUX FILM
  • Distribuzione: LUX FILM (1948) - RCS FILMS & TV
  • Riedizione NO

NOTE

QUESTO FILM E' STATO PRESENTATO AL PUBBLICO IN DUE EPISODI: 'CACCIA ALL'UOMO' E 'TEMPESTA SU PARIGI'.
DUCCIA GIRALDI SI CHIAMA ADA.
CESARINA ROSSI SI FARA' POI CHIAMARE COSETTA GRECO.

CRITICA

"Non si può dire che una nuova riduzione del capolavoro di Hugo fosse proprio indispensabile, dopo almeno due versioni francesi, una americana e una messicana. Ma non si può negare a questo film di Freda una forma dignitosa anche se non di eccezionale valore artistico. Suddiviso in due episodi (...) il lavoro si fa seguire con attenzione (...). Generalmente indovinata la scelta degli interpreti ". (L'Operatore, "Intermezzo", n. 6/7 del 15/4/1948).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy