I CAVALIERI DELLA REGINA

ITALIA - 1954
D'Artagnan, Aramis, Athos e Portos ricevono dalla Regina l'incarico di scortare dalla frontiera franco-spagnola a Parigi la carrozza dell'Infante di Spagna la sposa promessa del piccolo Luigi, il futuro Re di Francia. Le loro mosse sono spiate e contrastate dai seguaci del Principe di Condé, che aspira alla reggenza. Giunti alla frontiera i moschettieri sono infatti vittime di una beffa: l'Infanta è stata rapita, nella carrozza che essi scortano, c'è la contessa di Lebrun, amante del Principe di Condé. In attesa di scoprire dove si trovi l'Infanta, viene portata a corte Jacqueline, una giovane popolana, innamorata di D'Artagnan, che vien fatta passare per l'Infanta. Avendo saputo che quest'ultima è prigioniera nel castello della contessa, i moschettieri si accingono a liberarla, ma vengono sopraffatti ed imprigionati. Nel frattempo la Regina sta per essere detronizzata dal Principe di Condé, che ha aizzato contro di lei il popolaccio. Liberatisi dal carcere, i moschettieri vengono alla riscossa e con l'aiuto di una compagnia di Spagnoli riescono ad avere il sopravvento. L'ordine viene ristabilito e i valorosi sono premiati.

CAST

NOTE

DIRETTORE DI PRODUZIONE: ELIO SCARDAMAGLIA

CRITICA

"Se non avesse l'handicap di un soggetto trito e ritrito avrebbe potuto essere un film discreto(...)". (E. Fecchi, "Intermezzo" n. 18 del 30/9/1955).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy