GUARDIA LADRO E CAMERIERA

ITALIA - 1956
La notte di San Silvestro un giovanotto squattrinato, Otello, si lascia trascinare dagli amici a tentare un colpo ladresco, penetrando in un lussuoso appartamento, che si riteneva disabitato, mentre è affidato alla custodia della cameriera Adalgisa. Questa sente pietà per il giovanotto, che decide di allontanarsi senza rubare, ma la visita di una guardia notturna, Amerigo, provoca l'illuminazione di una finestra, che è presa dai compagni di Otello per un segnale di via libera. La situazione potrebbe farsi drammatica se l'euforia del 31 dicembre non consentisse ad Otello ed ai compagni di confondere le idee al poliziotto e a due camerati di questo, di modo che tutto finisce con uno scambio di brindisi. Otello pero', quando s'accorge che Amerigo ha scoperto la verità e che Adalgisa, di cui si è innamorato, lo giudica sciocco, racimola un cospicuo bottino; ma i compagni, che hanno ormai rinunciato all'idea di compiere il furto, lo costringono poco dopo a restituire la roba rubata. In seguito ad un nuovo equivoco Otello si trova ad indossare la divisa di Amerigo, sicchè i proprietari dell'appartamento lo ringraziano e si congratulano con lui per l'ottimo servizio reso loro col recupero della refurtiva. Alla fine Amerigo ottiene la promozione per l'azione compiuta da Otello, che indossava abusivamente la sua divisa; mentre Otello, il furfante di una notte, viene lasciato libero e si consola con l'amore di Adalgisa.
  • Durata: 85'
  • Colore: B/N
  • Genere: COMICO
  • Produzione: ISIDORO BROGGI E RENATO LIBASSI PER LA DDL FILM
  • Distribuzione: REGIONALE - AZZURRA HOME VIDEO

CRITICA

<>. (Vice, <>, 23/3/1958).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy