Bisturi, la mafia bianca

ITALIA - 1973
Bisturi, la mafia bianca
Il professor Daniele Vallotti, luminare della chirurgia, è proprietario di una lussuosa clinica, i cui malati sono selezionati in base al reddito. Per mascherare la sua avidità, e procurarsi la fama di benefattore, una volta alla settimana visita e opera gratuitamente i poveri di un ospedale. Nell'équipe di medici della sua clinica - che, deboli o incapaci, gli ubbidiscono come a un sovrano - ce n'è uno però - il dottor Giordani - che oltre ad essere professionalmente coscienzioso, è anche onesto. Sconvolto da un'ultima malefatta di Vallotti (per far insabbiare un accertamento del fisco nei suoi riguardi, ha abbandonato a mezzo un'operazione, facendo morire il paziente), Giordani, che aveva già cercato di rovinarlo con lettere e telefonate anonime, denuncia il chirurgo alla procura. Giocando il tutto per tutto, Vallotti, d'accordo coi medici della clinica, organizza un complotto contro Giordani, ponendolo con l'inganno in condizioni di sbagliare un intervento chirurgico. Posto dinanzi a una scelta - o essere denunciato per omicidio, o far carriera con l'aiuto dello stesso Vallotti - Giordani china il capo: ritirerà la denuncia. Il trionfo del disonesto chirurgo è però guastato da una terribile certezza: una malattia inguaribile lo costringerà a ritirarsi dalla professione e ad affidarsi a sua volta alle infide mani di qualche suo collega.
  • Durata: 100'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA - TECHNICOLOR
  • Produzione: ROBERTO LOYOLA PER R. LOYOLA CINEMATOGRAFICA
  • Distribuzione: PAC - MASTERVIDEO
  • Vietato 14

CRITICA

"[...] Nessun dubbio, comunque, che il film sia - anche in grazia dei suoi difetti - di facile presa popolare. Non è nemmeno da escludere che possano contribuire al suo successo perfino episodi di natura posticcia e di gusto deplorevole come il duetto d'amore (represso) fra il dottor Giordani e la suora, o il consulto in casa del riccone affetto da priapismo". (Dario Zanelli, "Il Resto del Carlino", 7 settembre 1973).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy