Anche gli eroi piangono

The Proud and Profane

USA - 1956
Anche gli eroi piangono
Durante la seconda guerra mondiale Lee Ashley, una crocerossina di stanza nell'esercito americano, arriva nella Nuova Caledonia. Lee spera di essere mandata a Guadalcanal, dove è morto suo marito, per poter incontrare qualcuno che lo abbia incontrato e le possa raccontare i suoi ultimi giorni di vita. In Caledonia conosce il colonnello Colin Black, un uomo spietato e senza cuore, che finge di aver conosciuto il marito di Lee per avvicinarsi a lei e che, per sedurla, le chiede di sposarlo. Lee, che si è innamorata di lui, accetta e dopo qualche tempo, si accorge di aspettare un figlio. Durante un assenza del marito, però, Lee viene a sapere che lui era già sposato. Disperata, Lee tenta di uccidersi e solo l'intervento provvidenziale del marito la salva. Il loro rapporto, però, non è più lo stesso: Lee non sogna più il loro bambino, mentre la tempra del feroce colonnello inizia a scricchiolare. Black parte insieme ai suoi uomini per la prima linea, mentre Lee viene finalmente trasferita a Guadalcanal dove viene a sapere che il suo primo marito si era arruolato volontario per sfuggire al suo amore egoistico. Per la prima volta, Lee capisce i suoi errori e il fatto che in amore, a volte, si debba saper perdonare...
  • Durata: 110'
  • Colore: B/N
  • Genere: ROMANTICO
  • Specifiche tecniche: 35 MM, VISTAVISION
  • Tratto da: ispirato al romanzo "The Magnificent Bastards" di Lucy Herndon Crockett
  • Produzione: PARAMOUNT PICTURES
  • Distribuzione: PARAMOUNT

CRITICA

"Il film, che ripete motivi noti, non comprende elementi di particolare interesse e non è ravvivato da alcun accorgimento tecnico ed artistico. Si tratta di un lavoro a carattere eminentemente commerciale." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 40, 1956)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy