Abuna Messias

ITALIA - 1939
Prima di tornare di nuovo in Abissinia, il cardinale Massaia cerca di ottenere gli appoggi necessari dal governo piemontese. Benché il suo progetto suscita l'interesse del conte di Cavour, il Gabinetto non stanzia i fondi e il missionario parte ancora una volta da solo per l'Africa, affidandosi alla Provvidenza. Accolto alla corte del re Menelik, il cardinale inizia a organizzare la sua missione e a ramificare la sua opera benefica in tutta Europa. L'Abuna Atanasio, capo della Chiesa Copta, cerca in ogni modo di ostacolarlo e di ottenere la sua espulsione dal paese. Poiché però Massaia ha l'appoggio di Menelik, a Atanasio non resta che ricorrere all'imperatore facendo scoppiare una guerra intestina. Al cardinale non resta che lasciare l'Etiopia per far finire il conflitto, ma la sua predicazione non è stata vana...

CAST

NOTE

- COPPA MUSSOLINI PER IL MIGLIOR FILM ITALIANO ALLA VII ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE D'ARTE CINEMATOGRAFICA DI VENEZIA (1939).

- IL FILM E' STATO GIRATO IN ESTERNI IN AFRICA ORIENTALE NELLA PIANA DI COBBU' E SUI MONTI DEL CERCER.

- IN ALCUNE FONTI E' RIPORTATO TRA GLI ATTORI ANCHE OSCAR ANDRIANI, MA NELLA COPIA TRASMESSA IN TV NON APPARE. FORSE APPARIVA NEL PROLOGO GIRATO DA ALESSANDRINI PER RACCORDARE PASSATO E PRESENTE E POI SOPPRESSO IN FASE DI MONTAGGIO.

CRITICA

"Pensate che bel film si poteva trarre dalla biografia, anche leggermente romanzata, di questo magnifico pioniere che lasciò tracce di fede e di civiltà in un paese allora remotisssimo e quasi inaccessibile. Alessandrini, invece di puntare tutto su codesta splendida vita di apostolo e di esploratore, s'è lasciato vincere dalla mania di fare un film, come dicono spettacolare. (...) ha voluto tutto il suo impegno verso le masse, i costumi, le truccature. Non c'è che dire: alcuni quadri di folla e di battaglia gli sono venuti benissimo e quanto a costumi e truccature (...) anche lo spettatore esigente non potrebbe desiderare di meglio." (Adolfo Franci, 'Illustrazione Italiana', novembre 1939).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy