Paul Bettany

HARLESDEN, London (Inghilterra), 27 Maggio 1971
 

BIOGRAFIA

Paul Bettany
Attore. Figlio d'arte, il padre è un famoso attore di teatro inglese e la madre una nota cantante. La sua vita viene segnata dalla morte prematura del fratello minore, che perde la vita a soli otto anni in seguito a una caduta. Dopo un periodo di indecisione sul suo futuro, a diciannove anni decide di diventare attore a sua volta. Si iscrive alla scuola di recitazione Drama Centre di Londra debuttando, poi, in una produzione del West End, "An Inspector Calls" diretto da Stephen Daldry. In seguito, diventa membro della compagnia teatrale Royal Shakespeare Company. Dopo diversi anni, il cinema si accorge di lui e gli viene affidato il ruolo di un giovane psicopatico nel film "Gangster N° 1" (2000) di Paul McGuigan, che gli vale una nomination ai BIFA come miglior attore esordiente. L'anno seguente, prende parte alle riprese de "Il destino di un cavaliere", girato da Brian Helgeland, al fianco di Heath Ledger; recita, poi, in "A Beautiful Mind" (2001) di Ron Howard e in "Master & Commander - Sfida ai confini del mare" (2003) di Peter Weir, entrambi accanto a Russell Crowe. In particolare, sul set di "A Beautiful Mind", conosce quella che diverrà la sua futura moglie, l'attrice premio Oscar Jennifer Connelly, da cui ha avuto due bambini. Attore eclettico, è capace di impersonare ruoli di ogni genere. Si ricorda l'impeccabile interpretazione nei panni del 'monaco Silas' ne "Il Codice da Vinci" (2006), ancora una volta di Ron Howard. Nel 2010 è il protagonista di "Priest", di Scott Stewart, e ha una parte anche in "The Tourist" (2010) di Florian Henckel von Donnersmarck. I suoi attori prediletti sono: Humphrey Bogart, Al Pacino, Robert De Niro, Peter O'Toole e Vincent Cassel. Invece, il film che preferisce è "Breve incontro" (1945), di David Lean. Ama il formaggio, i broccoli e il whisky.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy