Keanu Reeves

BEIRUT (Libano), 2 Settembre 1964
 

BIOGRAFIA

Keanu Reeves
Attore. Figlio di padre hawaiano-cinese e di madre inglese. Dopo avere vissuto un anno in Australia, i suoi divorziarono e Keanu segue la madre a New York. Quando essa si risposa con il produttore Paul Aaron, con loro e con la sorella minore Kim (cui si sarebbe aggiunta poi Karina) si trasfersce a Toronto, dove prende la cittadinanza canadese. Nemmeno il secondo matrimonio della madre, tuttavia, dura a lungo. E i continui divorzi materni (sarebbero stati alla fine quattro) segnano la sua infanzia. Pessimo studente, con il chiodo fisso dell'hockey e del teatro, lascia la scuola a 17 anni e cerca di entrare nel mondo dello spettacolo. Frequenta un corso di recitazione a Filadelfia, poi torna a Toronto e lavora in alcune serie televisive. In "Spalle larghe" (Youngblood, 1986) suo primo film, ambientato nel mondo dell'hockey, unisce le sue due passioni, quella sportiva e quella per la recitazione. Decide a quel punto di partire per Los Angeles, dove cattura l'attenzione della critica per la sua performance ne "I ragazzi del fiume" (River's edge, 1987), in cui è Matt, un giovane scontento e incompreso. Dopo una piccola parte ne "Le relazioni pericolose" (Dangerous liaisons), nel 1989 raggiunge la fama con "Bill & Ted's Excellent Adventure" (in cui è Ted, uno dei due protagonisti), prima di comparire nel cast di "Ti amerò - fino ad ammazzarti" (I love you to death, 1990), e di "Point Break" (1991). In "Belli e dannati" (My own private Idaho, 1991), di Gus van Sant, è Scott Favor, il figlio sbandato e depravato del sindaco di Portland, amico del narcolettico e drogato River Phoenix, mentre l'anno dopo è Coppola a dirigerlo nel suo "Dracula di Bram Stoker". Nel '93 Bertolucci lo vuole come Siddhartha in "Piccolo Budda" e ancora Van Sant lo inserisce nel cast di "Cowgirls - Il nuovo sesso". Dopo essere stato l'agente speciale Jack Traven, l'eroe del thriller "Speed", nel '95 affronta due ruoli da protagonista completamente diversi: in "Johnny Mnemonic" è il corriere che, a pagamento, trasporta dati riservati immagazzinandoli in un chip montato dentro il suo cervello e in"Il profumo del mosto selvatico" (A walk in the clouds) è un rappresentante di cioccolatini cui una giovane messicana, essendo incinta, impone il ruolo di finto marito per sfuggire all'ira paterna e al disonore. Nel '97, in un film di grande successo come "L'avvocato del diavolo" (The devil's advocate), è il brillante e giovane avvocato ingaggiato, sedotto e dannato dal diabolico Al Pacino, un ruolo che lo ha consacrato come una delle stelle di prima grandezza tra le giovani leve di Hollywood. Una conferma è arrivata con il fantascientifico "Matrix" (1999), in cui, in un mondo dominato dalle macchine, Reeves/Neo guida la rivolta contro i computer che schiavizzano le persone.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy