West Side Story e La Fiera delle Illusioni in home video

Da oggi oltre alle versioni Blu-Ray e DVD il film diretto da Steven Spielberg è disponibile anche in versione UHD e UHD Steelbook. Tanti contenuti extra inediti per un viaggio dietro le quinte insieme al cast e ai filmmaker
West Side Story e La Fiera delle Illusioni in home video
Ariana DeBose as Anita and David Alvarez as Bernardo in 20th Century Studios’ WEST SIDE STORY.

Sono in arrivo tante novità per gli appassionati dell’Home Entertainment. West Side Story, l’adattamento del celebre classico diretto da Steven Spielberg candidato a 7 premi Oscar, e La Fiera delle Illusioni – Nightmare Alley, il film Searchlight Pictures diretto da Guillermo del Toro candidato a 4 premi Oscar, sono disponibili in Home Video da oggi, 23 marzo.

Oltre alle versioni Blu-Ray e DVD, West Side Story arriva anche in formato UHD e UHD Steelbook.

Le versioni Blu-Ray e UHD includono anche tanti contenuti extra inediti che trasporteranno gli spettatori direttamente dietro le quinte dei film, per scoprire retroscena, curiosità e Fun Facts con il commento del cast e dei filmmaker.

WEST SIDE STORY

Diretto dal vincitore dell’Academy Award Steven Spielberg, da una sceneggiatura del vincitore del Premio Pulitzer e del Tony Award Tony Kushner, West Side Story racconta la classica storia delle feroci rivalità e dei giovani amori nella New York del 1957. La rivisitazione dell’amato musical è interpretata da Ansel Elgort (Tony), Rachel Zegler (María), Ariana DeBose (Anita), David Alvarez (Bernardo), Mike Faist (Riff), Josh Andrés Rivera (Chino), Ana Isabelle (Rosalía), Corey Stoll (Tenente Schrank), Brian d’Arcy James (Agente Krupke) e Rita Moreno (nel ruolo di Valentina, proprietaria del negozio in cui lavora Tony). Moreno, una degli unici tre artisti ad aver vinto i premi Oscar, Emmy, GRAMMY, Tony e Peabody, è anche una dei produttori esecutivi del film.

La squadra creativa del film, che unisce il meglio di Broadway e Hollywood, include Tony Kushner, che è anche il produttore esecutivo; il vincitore del Tony Award Justin Peck, che ha ideato le coreografie del film; il celebre direttore d’orchestra della Los Angeles Philharmonic e vincitore del GRAMMY Award Gustavo Dudamel, che ha curato le registrazioni dell’iconica colonna sonora; il compositore e direttore d’orchestra candidato all’Academy Award David Newman (Anastasia), che ha composto la colonna sonora.

La compositrice vincitrice del Tony Award Jeanine Tesori (Fun Home, Thoroughly Modern Millie), che ha supervisionato il cast per le parti cantate; e il music supervisor candidato al Grammy Matt Sullivan (La Bella e la Bestia, Chicago), produttore esecutivo delle musiche del film.

Il film è prodotto da Spielberg, dalla produttrice candidata all’Academy Award Kristie Macosko Krieger e dal produttore vincitore del Tony Award Kevin McCollum. West Side Story è l’adattamento cinematografico dello spettacolo di Broadway originale del 1957, con libretto di Arthur Laurents, musiche di Leonard Bernstein, testi di Stephen Sondheim, e ideato, diretto e coreografato da Jerome Robbins.

CONTENUTI EXTRA:

  • Le storie di West Side Story:
    Introduzione – Il regista Steven Spielberg intraprende un viaggio che lo porterà a realizzare uno degli obiettivi della sua carriera: dirigere un adattamento cinematografico di un musical iconico.
    Prologue – Introduzione alla scena di apertura del film e la sua ambientazione, dagli iconici schiocchi di dita alle coreografie più complesse. La visione di Spielberg prende forma.
    Gli Sharks e i Jets – Incontro con gli interpreti dei due gruppi rivali. Approfondimento su La Borinqueña, inno nazionale del Porto Rico aggiunto alla nuova versione della storia, e sul significato profondo del brano Jet Song.
    The Dance At The Gym – Analisi del brano The Dance At The Gym con la coreografia di Justin Peck, uno dei momenti chiave del film che conduce al primo incontro tra Tony e Maria.
    Storia d’Amore – Approfondimento sulla nascente storia d’amore tra Tony e Maria attraverso le canzoni Maria e Tonight. Rachel Zegler (Maria) e Ansel Elgort (Tony) commentano l’esperienza durante i provini e ciò che ha permesso loro di prendere parte a un film così importante per le proprie carriere.
    America – Durante una terribile ondata di caldo, cast e filmmaker affrontano le riprese tra le strade di New York per uno dei numeri di danza più importanti del film: il brano America, con Ariana DeBose nei panni di Anita.
    Gee, Officer Krupke – Spielberg e i Jets danno vita alla propria versione di Gee, Officer Krupke attraverso nuove scenografie, coreografie e registri vocali, mentre esplorano il significato dei testi di Stephen Sondheim.
    Cool – Durante la prima settimana di riprese, Spielberg e il cast si immergono nell’impegnativo ed elaborato set del numero musicale Cool.
    Da Quintet a The Rumble – Spielberg e il suo team alle prese con le scene collegate dei brani The Quintet e The Rumble. La sequenza della lotta tra le due gang rivali, tradizionalmente coreografata con grande stile, assume ora maggiore autenticità e veracità.
    I Feel Pretty – Lo sceneggiatore Tony Kushner dà una luce completamente nuova al brano I Feel Pretty.
    Somewhere – La leggenda di Hollywood Rita Moreno, acclamata per il ruolo di Anita nella versione del 1961, torna nei panni di Valentina, vedova proprietaria del negozio in cui lavora Tony, oltre che come produttore esecutivo del film.
    Finale – In una toccante testimonianza sul talento del cast e dei filmmaker di West Side Story, Spielberg ripercorre quella che è stata “una delle migliori esperienze cinematografiche” della sua carriera.
    Tributo – Una dedica allo stimato autore Stephen Sondheim. In una delle sue ultime testimonianze, l’artista riflette sulla sua carriera e l’esperienza di West Side Story.
  • Le canzoni di West Side Story.

 

 

LA FIERA DELLE ILLUSIONI – NIGHTMARE ALLEY

Quando si avvicina alla chiaroveggente Zeena (Toni Collette) e a suo marito Pete (David Strathairn), ex mentalista, in un luna park itinerante, il carismatico ma sfortunato Stanton Carlisle (Bradley Cooper) vede spianata la strada per il successo, usando le sue nuove conoscenze per truffare la ricca elite della società newyorkese degli anni Quaranta. Con la virtuosa Molly (Rooney Mara) lealmente al suo fianco, Stanton trama per truffare un pericoloso magnate (Richard Jenkins) con l’aiuto di una misteriosa psichiatra (Cate Blanchett) che però potrebbe essere la sua più formidabile rivale.

La Fiera delle Illusioni – Nightmare Alley è diretto da Guillermo del Toro, con una sceneggiatura di Guillermo del Toro e Kim Morgan basata sul romanzo di William Lindsay Gresham, e prodotto da Guillermo del Toro (P.G.A.), J. Miles Dale (P.G.A.) e Bradley Cooper (P.G.A.).

CONTENUTI EXTRA:

Il neo-noir di Del Toro – Lo sceneggiatore-regista Guillermo del Toro e il suo eccezionale cast decifrano il mondo complesso e oscuro di Nightmare Alley – La Fiera delle Illusioni. Il filmmaker rivela come la sua versione di noir affondi le radici nel cinema classico ma offra una narrazione moderna e accessibile.
Sotto il tendone – La scenografa Tamara Deverell e il suo team di talento hanno abilmente realizzato il mondo decadente di una fiera itinerante e quello di una dorata alta società art déco, di grande impatto visivo. Vediamo in che modo questo aspetto abbia contribuito alla cinematografia a cavallo tra più generi di Del Toro.
Cosa esiste ai margini – Il costumista Luis Sequeira illustra la sua collaborazione con Guillermo del Toro e rivela il simbolismo costantemente in gioco nel design degli abiti di scena accuratamente realizzati per il film.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy