Tutti pazzi per Indiana

Cannes applaude le nuove avventure dell'archeologo Ford. Tra alieni e citazioni, sequel riuscito
19 Maggio 2008
Tutti pazzi per Indiana

Croisette impazzita per Indiana Jones e il suo cast all star. Tifo da stadio alla proiezione stampa, applausi alla fine per il ritorno sullo schermo del professore Harrison Ford. Bravissima Cate Blanchett, nella parte della cattiva Irina Spalko e con un accento russo formidabile: “ho provato in tutti i modi a convincere Spielberg – dice in conferenza – a farmi fare il personaggio del titolo (il teschio di cristallo) ma non c’è stato nulla da fare”. Bravo anche il giovane figlio di Indy, il tenebroso Mutt, e Karen Allen e Jim Broadbent. E’ bello vedere Harrison Ford ancora a suo agio nei panni di Indy, tanto da sbeffeggiare lo spettatore incredulo fino all’ultimo momento. Steven Spielberg ci mette di tutto: avventura, fantascienza, paranormale e citazioni a non finire: da Il selvaggio a E.T., Incontri ravvicinati del terzo tipo a Tarzan e James Bond. Obiettivo centrato: il miracoloso sequel è riuscito.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy