Summertime raddoppia

La seconda stagione della serie prodotta da Cattleya per Netflix disponibile dal 3 giugno sul servizio streaming: scopri
1 Giugno 2021
In evidenza, Serie
Summertime raddoppia

La seconda stagione di Summertime, la serie originale italiana Netflix prodotta da Cattleya – parte di ITV Studios –, debutterà il prossimo 3 giugno in tutti i Paesi in cui il servizio è attivo.

Tornano i protagonisti della prima stagione, Summer (Coco Rebecca Edogamhe), Ale (Ludovico Tersigni), Dario (Andrea Lattanzi), Sofia (Amanda Campana), Edo (Giovanni Maini), Blue (Alicia Ann Edogamhe), Giulia (Romina Colbasso) a cui si aggiungono Lola (Amparo Piñero Guirao), Rita (Lucrezia Guidone) e Jonas (Giovanni Anzaldo). Nei ruoli degli adulti sono confermati Isabella (Thony) e Antony (Alberto Boubakar Malanchino), rispettivamente la mamma e il papà di Summer e Blue, Laura (Maria Sole Mansutti) e Maurizio (Mario Sgueglia) ovvero la mamma e il papà di Ale, mentre Miguel (Jorge Bosch Dominguez) sarà il nuovo allenatore del ragazzo, e Loris (Giuseppe Giacobazzi), il papà di Edo, avrà al suo fianco la fidanzata Wanda (Marina Massironi).

La seconda stagione della serie, tratta dall’opera letteraria “Tre metri sopra il cielo” di Federico Moccia, è diretta da Francesco Lagi, già co-regista e co-autore della prima stagione, e da Marta Savina. Tutte le puntate sono firmate da Enrico Audenino e Francesco Lagi, affiancati da Daniela Gambaro, Luca Giordano e Vanessa Picciarelli nella scrittura di alcune sceneggiature.

Summertime riporterà il pubblico tra le atmosfere estive della costa adriatica, grazie anche al sostegno della Emilia-Romagna Film Commission.


SINOSSI

Quante cose possono succedere in un anno? Molte, soprattutto quando si è giovani come i protagonisti di Summertime. L’estate è tornata, Summer, Edo e Sofia superano l’esame di maturità e fanno progetti per il futuro, Ale è in Spagna alle prese con il suo rientro in pista e una nuova vita sentimentale con Lola, mentre Dario è in cerca di una strada sua. Ognuno alla scoperta di cosa significa davvero diventare grandi. Ma questa estate parlerà soprattutto d’amore: il tormento e l’estasi di un sentimento che dall’essere sognato, desiderato e temuto diventa finalmente realtà e che, ancora una volta sulle note di un’emozionante colonna sonora, aprirà i cuori dei ragazzi a nuove sfide.

COLONNA SONORA

La serie Netflix Summertime torna a regalare emozioni anche in questa seconda stagione, con una colonna sonora che farà immergere il pubblico nelle atmosfere dell’estate, dell’adolescenza e della spensieratezza. A partire dalla giovane cantautrice Ariete che, oltre a essere protagonista di uno speciale cameo all’interno di Summertime, porta il suo stile autentico e diretto nella colonna sonora con “L’ultima notte”, un brano che ha scritto appositamente per la serie, e con “18 anni” e “Solo te”.

Prosegue la collaborazione con l’eclettico duo cantautoriale Coma_Cose che con il successo “Fiamme negli occhi”, il brano presentato in anteprima sul palco del Festival di Sanremo 2021 e ormai divenuto un cult, accompagnerà anche nella seconda stagione le vicende dei personaggi tra le atmosfere estive della costa adriatica.

Fra i protagonisti della serie torna l’attrice e cantautrice Thony, ancora una volta nella duplice veste di protagonista nel ruolo di Isabella (la mamma di Summer e Blue) e di musicista: dopo il brano “The Living I Know” composto per la prima stagione, quest’anno è la volta di nuove canzoni inedite e originali come “Trouble me too” e “We’ll be fine”.

Si conferma dunque l’originale stile musicale di Summertime, che mescola indimenticabili successi come “Il cielo in una stanza”, “Amore disperato” e “Il cielo è sempre più blu”, con alcuni tra i più amati artisti del panorama musicale italiano contemporaneo come Franco126, Carl Brave, Margherita Vicario, Gio Evan, Frah Quintale, Fulminacci, Psicologi ft Madame, Svegliaginevra, Venerus e molti altri.


CURIOSITÀ DAL SET

  • Sono state effettuate delle riprese coinvolgendo oltre 15 team motociclistici e 6 piloti professionisti per le riprese action.

  • Le riprese sono durate 83 giorni e si sono svolte in oltre 90 diverse location, tra cui Barcellona.

  • Sono stati oltre 2000 i lavoratori coinvolti, di cui quasi 1300 comparse.


PERSONAGGI

SUMMER (Coco Rebecca Edogamhe) Summer finalmente ama l’estate! Gli esami di maturità sono appena finiti, questo significa che potrà lasciare Cesenatico come ha sempre sognato. Quest’anno vuole davvero lavorare duramente per mettere da parte i soldi che le permetteranno di partire a settembre. Qualcuno potrebbe pensare che desideri andare in Spagna, per raggiungere Ale. Ma le cose non stanno esattamente così…

ALE (Ludovico Tersigni) Ormai da un anno Ale vive a Barcellona, la sede della sua nuova scuderia. Lontano da casa, e soprattutto da suo padre, Ale sembra aver ritrovato la capacità di concentrarsi sulla sua carriera e impegnarsi per il campionato. Ma a volte non bastano i chilometri che metti alle tue spalle. I problemi e i sentimenti sanno sempre trovare la strada per tornare a bussare alla tua porta.

DARIO (Andrea Lattanzi) Dopo aver preso le distanze da Ale e dalle moto, Dario è ancora alla ricerca della propria strada. Nel frattempo lavora come fattorino e ha ideato un efficace metodo per rimorchiare le ragazze. È disinvolto e sicuro di sé adesso, ma quando incontra Rita, una ragazza più grande, con un figlio e il cuore chiuso a doppia mandata, tutte le nuove sicurezze crollano come un castello di carte.

SOFIA (Amanda Campana) Il solo progetto di Sofia quest’anno è partire con Irene per una vacanza in Grecia. Andrebbe tutto bene se non fosse che Sofia, in verità, deve fare i conti con la sua paura di fare progetti per il futuro. Quando anche le vacanze cadranno vittime delle sue insicurezze, Sofia troverà un’improvvisa ancora di salvezza in una nuova e inaspettata amicizia che le regalerà uno sguardo diverso su se stessa e sui suoi talenti nascosti.

EDO (Giovanni Maini) Anche per Edo la fine del liceo ha sempre significato poter lasciare Cesenatico, in fondo lui e Summer hanno sempre voluto più o meno le stesse cose. Ma quest’anno Edo capirà una volta per tutte quante differenze in realtà ci siano tra lui e Sammy. Un ruolo in tutto questo lo avrà anche Giulia, che ha passato l’inverno a raccogliere le sue confidenze e ad aspettare l’occasione giusta di rivedersi.

BLUE (Alicia Ann Edogamhe) L’estate di Blue parte nel migliore dei modi, promossa e contenta di passare un po’ di tempo con suo padre. La sbandata per Edo è ormai un ricordo lontano e una nuova amicizia si farà largo durante l’estate…

ISABELLA (Thony) Ora che Antony è a casa e può occuparsi delle figlie, Isabella trova finalmente il coraggio per riprendere in mano la musica e organizzare un piccolo tour in giro per la riviera. Riaccendere questa passione sarà per lei fonte di grande energia, ma il tempo lontano da casa le farà vedere la sua vita in una prospettiva diversa, portandola verso decisioni tanto importanti quanto sofferte.

LOLA (Amparo Piñero Guirao) Lola Ortega è la nuova compagna di scuderia di Ale. Corre sulle moto da quando è piccola e ha dovuto imparare a farsi rispettare in un mondo prevalentemente maschile, dove nessuno le ha fatto sconti. Audace e tosta, Lola nasconde una dolcezza e una fragilità che rischiano di mettere a repentaglio i suoi obiettivi.

JONAS (Giovanni Anzaldo) Jonas è il nuovo cuoco del Bagno Paradiso e si trova a Cesenatico di passaggio, per la stagione. Jonas è infatti un viaggiatore, uno spirito libero, che a trent’anni ha già girato mezzo mondo e all’apparenza ha poco a che vedere con la vita di provincia a cui sono invece abituate Summer e Sofia. Eppure Jonas sarà per le due amiche una sorta di mentore, un alleato imprevisto che le aiuterà a guardare il loro piccolo mondo da un’altra prospettiva.

ANTONY (Alberto Boubakar Malanchino) Antony quest’anno si è preso una pausa dai tour e dai concerti e ha deciso di passare più tempo con la sua famiglia. Durante l’anno sembra aver recuperato il suo rapporto con Summer e anche stare dietro alla piccola Blue gli riesce piuttosto bene. Ma stavolta sarà Isabella a passare l’estate lontana da casa e questo metterà Antony di fronte a imprevisti familiari che dovrà imparare a gestire.

RITA (Lucrezia Guidone) Madre single e donna in carriera, Rita ha imparato presto a contare solo su se stessa e ad allontanare chiunque provasse a entrare nella sua vita per minacciarne l’equilibrio. L’incontro con Dario però la mette davanti alla sfida più grande: superare le sue paure e imparare a fidarsi. È così che Rita dovrà decidere se voltarsi dall’altra parte o lasciarsi andare…

WANDA (Marina Massironi) Solo una romagnola vitale e divertente come Wanda poteva conquistare il cuore di Loris, il papà di Edo. Ci voleva proprio una ventata di spensieratezza e buon umore al bazar del campeggio. Peccato che questa novità non sembri andare troppo a genio a Edo, che ha già troppi problemi a cui pensare. Chi però all’inizio sembra un nemico da combattere finisce spesso per rivelarsi il più imprevedibile degli alleati.

NOTE DI REGIA

È passato un anno, per noi e soprattutto per i nostri personaggi. È passato un intero inverno in cui le loro vite si sono un po’ complicate, loro sono diventati più grandi e si fanno domande sempre più pressanti sul proprio futuro ma anche sul proprio presente. Abbiamo cercato di raccontare le loro incertezze, la difficoltà delle loro scelte, la loro umanità durante un fondamentale momento di crescita e di cambiamento, l’estate dopo l’esame di maturità, mettendo sempre più a fuoco le complessità e le contraddizioni che caratterizzano questo anno di transizione. Rimanendo fedeli all’impianto estivo del racconto, abbiamo quindi cercato di raccontare con più coraggio anche le ombre dei personaggi, ombre che il sole della Riviera proietta sulla sabbia incandescente.

Come sono cresciuti i nostri attori da un anno all’altro, così abbiamo visto crescere i personaggi, i loro volti e il loro modo di essere, alle prese con dei sentimenti sempre più articolati. Si trattava di metterli davanti all’amore, quello dei grandi che stanno insieme e che a volte convivono e spesso si lasciano e si tradiscono, e di parlare loro della fedeltà verso se stessi e verso gli altri. Pur conservando una continuità di stile, quest’anno abbiamo voluto rendere i personaggi più vivi e carnali, lavorando con gli attori in modo più approfondito, affrontando scene ed emozioni più complesse e sfaccettate.

In questa stagione abbiamo anche voluto dare vita ad alcuni nuovi personaggi, che potessero inserirsi nel nostro mondo senza stravolgerlo ma immettendo elementi di complessità e di ambiguità. Gli attori che li hanno interpretati si sono affiancati ai nostri, che ormai conoscevano i loro personaggi ed erano in grado di frequentarli e farli evolvere, dando sia a loro che a noi registi nuovi stimoli creativi.

I collaboratori della serie – fotografia e montaggio, costumi e scenografia – sono rimasti

gli stessi della prima stagione. Forti di un lavoro di squadra già rodato, abbiamo cercato con loro di far evolvere il mondo e il sapore di Summertime, proiettandolo ancora un po’ più avanti. Verso un’altra estate, ancora successiva.


NOTE DI PRODUZIONE

La seconda stagione di Summertime è stata per Cattleya una sfida ancora più impegnativa della precedente. Lo è stato creativamente, nel raccontare un mondo che facesse sognare gli spettatori alle prese con una pandemia globale. Lo è stato produttivamente, nel trovare soluzioni continue per le esigenze di sicurezza che quella stessa pandemia ha reso indispensabili.

Artisticamente parlando, dopo aver dato vita con la prima stagione a una rivisitazione del successo letterario “Tre Metri Sopra il Cielo”, l’obiettivo continua a essere quello di mantenere vivo lo spirito dell’opera originaria confermando al tempo stesso le caratteristiche che hanno determinato il successo di Summertime. Due aspetti uniti da un elemento comune: il desiderio di raccontare l’amore dando voce a una generazione.

La serie quest’anno si stratifica e cresce, esplorando nuove strade insieme ai suoi personaggi. Un anno è passato dalla scorsa estate e la vita ha corso veloce, come solo a quell’età succede. Alcuni amori si sono fortificati, alcuni sono appena nati, altri sono passati o semplicemente hanno cambiato forma. Ognuno dei protagonisti è alla ricerca della propria strada, alla scoperta di chi è e di chi vuole diventare.

Ci piace immaginare che i ragazzi che si rispecchiano più da vicino in questo racconto possano in un certo senso crescere insieme ai personaggi, come solo con il racconto seriale accade. Ma non è tutto. Il successo della prima stagione ci ha detto che Summertime riesce a parlare a un pubblico molto più ampio.

Generazioni più adulte che ritrovano nelle storie dei nostri protagonisti il senso di quelle estati spese a guardare il sole, immaginare il futuro, a cercare se stessi mentre si cerca qualcuno che ci faccia battere il cuore.

Un altro elemento che rende questa stagione ancora più originale della precedente è l’adrenalina. La prima stagione ha sfiorato in maniera tangente il racconto del mondo delle moto. Un racconto che quest’anno si fa pieno e determinante, diventando ancora più rappresentativo. La sfida era quella di portare sullo schermo in maniera realistica questa arena sportiva e per riuscire a farlo è stata fondamentale la collaborazione con il

CIV – Campionato Italiano di Velocità – che ci ha permesso di studiare da vicino il loro campionato, e ci ha assistito, permettendoci così di essere il più possibile fedeli a quel mondo e al suo linguaggio.

A fare da sfondo resta ancora la riviera romagnola con le sue spiagge e i suoi piccoli centri urbani che hanno accolto a braccia aperte il ritorno della produzione, nonostante le esigenze amplificate dalle misure anti-Covid, che quotidianamente richiedevano uno sforzo di collaborazione e supporto.

E quelle spiagge, quei piccoli centri urbani, ci sono ancora tutti, valorizzati da quella fotografia che è stata una dei cardini creativi della prima stagione. Una fotografia che quest’anno si flette e si espande, contaminando motori e amori per valorizzarne i contrasti.

Fra le grandi novità di questa seconda stagione, Summertime è ambientato anche in Spagna, e più precisamente a Barcellona, dove si sviluppa una delle linee narrative della nostra storia. Il mondo spagnolo porta con sé nuovi personaggi e ad ampliare il cast infatti c’è la giovanissima Amparo Piñero Guirao, un talento arrivato grazie a una delle maggiori scommesse di quest’anno: il casting virtuale. Grazie a quei provini e incontri online abbiamo raggiunto Amparo e un altro grande talento del cinema spagnolo: Jorge Bosch Dominguez.

In Italia, il cast si è arricchito di grandi personalità come Lucrezia Guidone, Giovanni Anzaldo e Marina Massironi, che hanno affiancato i giovani protagonisti portando grande professionalità ed energia nelle nuove storie che faranno emozionare il pubblico di questa seconda stagione.

NOTE DI SCENEGGIATURA

Quante cose possono succedere in un anno? Molte, soprattutto quando si è ancora giovani come lo sono i protagonisti della nostra storia. È stato questo il punto di partenza per tornare a scrivere dei nostri personaggi, aprendo la storia proprio l’anno dopo, all’inizio dell’estate successiva a quando li abbiamo salutati. E ci siamo trovati davanti l’estate della maturità, il momento della vita in cui ci sembra di mettere l’acceleratore, in cui i passi diventano sempre più lunghi e le scelte ci appaiono sempre più importanti e decisive. Questa è proprio l’estate di passaggio verso l’avventurosa età adulta, il momento in cui la scuola finisce per sempre e il mondo ti si squarcia davanti.

E allora ci siamo posti altre domande che avrebbero potuto frullare nella testa dei nostri protagonisti: ma superare un esame di maturità significa davvero diventare grandi? E che cosa voglio diventare a partire dall’anno prossimo? Che cosa vedo nel mio futuro? E in che modo ho intenzione di costruirlo e immaginarlo? In un anno infatti possono succedere un sacco di cose e molte cose sono cambiate all’inizio di questa seconda stagione. Sono cambiate le situazioni sentimentali, i rapporti, le sfide e i punti di vista sul mondo. E tutto quello che l’estate scorsa per Summer e Ale sembrava semplice e naturale oggi non lo è più.

Abbiamo così mantenuto la vocazione estiva della serie, ambientando la nostra storia l’estate successiva. Sapevamo così di mettere lo spettatore di fronte a un’ellissi, a un salto in avanti dove avrebbe trovato i personaggi in assetti e situazioni sentimentali diversi da come li aveva lasciati, ma questo ci è sembrato un buon punto di partenza per sparigliare, in modo coerente, le carte e mantenere al tempo stesso l’estate come teatro di sentimenti intensi e improvvisi e di cambiamenti repentini e vertiginosi. Una volta definito questo, la scrittura è proceduta cercando di raccontare il recente passato dei personaggi e allo stesso tempo portarli avanti, verso il loro futuro e le loro scelte, che diventano sempre più decisive.

Ma come si fa a stare insieme a qualcuno? Quanto è difficile capire la persona con cui sta insieme, rispecchiarsi in lei o in lui e accettarne i limiti e i confini? Quanto è giusto e doloroso mettere se stessi e i propri obiettivi personali davanti all’altra persona? Quanto è difficile, infine, amarsi? Perché in questa storia c’è soprattutto l’amore. Il tormento e l’estasi dell’amore, che da innamoramento, sognato, desiderato e temuto, è finalmente diventato, in questa nuova stagione, realtà. Aprendo i cuori dei nostri protagonisti a nuovi affanni, nuove sfide e nuove domande.

Se nella prima stagione i nostri protagonisti hanno imparato che cosa vuol dire innamorarsi, in questa seconda esplorano invece che cosa significa amare. E quanto l’amore ti sconvolga e ti possa portare anche a far soffrire la persona a cui vuoi bene. E così Summer scoprirà in prima persona che crescere e seguire i propri desideri può voler dire ostacolare o entrare in collisione con quelli altrui. Conoscendo le spine, le prime ferite del diventare grandi.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy