Spazio FEdS, gli appuntamenti di martedì 8

In programma il lancio del nuovo concorso Opera prima, la presentazione di Cinema made in Italy, il corto Ali dorate e l'intervista ad Andrea Occhipinti
7 Settembre 2020
Eventi, Festival, In evidenza
Spazio FEdS, gli appuntamenti di martedì 8
Un'immagine di Ali dorate

Una giornata densa di appuntamenti, quella di martedì 8 settembre allo Spazio FEdS, con una varietà di proposte legate alle tante facce dell’universo cinematografico, dalla formazione alla riflessione.

Si parte alle ore 11.00 con l’evento “Virtuale è reale”, con la presentazione di “Opera Prima”, il nuovo concorso nazionale per gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, promosso dall’Istituto Giuseppe Toniolo e Amore per il sapere in collaborazione con FEdS. Nel centenario della sua nascita, l’Istituto Giuseppe Toniolo lancia un concorso nazionale di soggetti per film, serie tv e di racconti brevi promosso Il concorso prevede come premio un laboratorio di scrittura per i ragazzi vincitori tv nell’ambito di uno dei festival organizzati dalla Fondazione Ente dello Spettacolo e già programmati a partire da giugno 2021. Interverranno Mons. Davide Milani (Presidente FEdS), Phaim Bhuiyan (attore, regista e sceneggiatore, David di Donatello per l’opera prima Bangla), Luigi Ballerini (psicoanalista e scrittore), Armando Fumagalli (direttore del Master Universitario di I livello in International Screenwriting and Production) e Marco Ferrari (insegnante, ideatore e direttore di Opera Prima).

Di grande prestigio l’appuntamento delle ore 15.00, con la presentazione di Cinema made in Italy. La circolazione internazionale dell’audiovisivo italiano, volume a cura di Massimo Scaglioni edito da Carrocci. La costruzione dell’immagine di un paese all’estero è il frutto di un processo complesso. La percezione di una certa idea di nazione è anche attivata dalla circolazione, fuori dai propri confini, dei valori e contenuti associati ai prodotti dell’industria culturale nazionale. Se è vero che l’oggetto culturale entra a far parte del cosiddetto “made in Italy”, l’audiovisivo si è distinto per la capacità di diffondere un marchio di qualità e di stile e per la produzione di racconti, modelli iconografici relativi alla nostra personalità e al nostro. Ma in che misura gli audiovisivi italiani hanno ancora la capacità di rappresentare la nostra identità e cultura a livello internazionale? La presentazione avverrà alla presenza di Francesco Rutelli (Presidente ANICA), Nicola Maccanico (Executive Vice President Programming di Sky Italia e ceo di Vision Distribution), Massimo Scaglioni (professore di Economia e marketing dei media dell’Università Cattolica di Milano e curatore del volume Cinema made in Italy), Marco Cucco (ricercatore presso Università Bologna), Giacomo Manzoli (professore di Storia del cinema italiano nell’Università di Bologna e Direttore Dipartimento delle Arti Università di Bologna).

Ancora un momento dedicato al cinema italiano più impegnato a sviluppare un percorso di ricerca, che scandaglia la complessità del reale a partire da ciò che abbiamo vissuto negli ultimi mesi. Alle ore 16.00, Massimiliano Finazzer Flory presenterà il cortometraggio Ali dorate, ambientato nella Milano deserta e silenziosa del lockdown, ripresa dall’alto da un drone che cattura la sua bellezza, anche le statue hanno qualcosa da dire sulla situazione di emergenza che stiamo vivendo. Leonardo da Vinci in piazza Scala si interroga sul silenzio del grande teatro, san Francesco invoca aiuto a Dio e Alessandro Manzoni ci critica per averlo dimenticato. Dal tetto del Duomo, la Madonnina ha nostalgia della frenesia di Milano: “Ci piacevi proprio così e ora mi manchi”. La statua di Giuseppe Verdi, infine, ha una parola di conforto: “Tornate all’antico, sarà un progresso. E camminerete di nuovo sotto il nostro sguardo. Il tempo guarirà tutto”.

Quarto appuntamento, alle ore 18.00, con il ciclo di incontro curato dal gruppo editoriale Hearst (partner di FEdS), Hearst, vivere meglio il cinema. Per raccontare i valori positivi portati dal cinema nella nostra società e come questo mezzo espressivo stia mutando, Piera Detassis (Direttore Artistico dell’Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello e Editor at large Cinema ed Entertainment di Elle) intervisterà Andrea Occhipinti (produttore e distributore, fondatore di Lucky Red).

Alle ore 19.00, il dottor Juri Tassinari, chirurgo plastico ed estetico, presenterà il suo primo libro: Si può fare? Breve guida alla Chirurgia e Medicina Estetica, un agile ma completo vademecum per chiunque voglia ricorrere alla chirurgia plastica. Racchiuse fra un’estrosa prefazione a opera del dottor Andrea Sales e le conclusioni, si trovano le descrizioni degli interventi più comuni e le loro indicazioni terapeutiche.  Lo scopo di questa piccola guida è fornire ai pazienti e alle pazienti gli strumenti per scegliere da soli il professionista della chirurgia estetica più adatto a loro. Non solo chirurgia però: nel libro ampio spazio è dedicato anche alla medicina estetica. Juri Tassinari e Andrea Sales daranno vita a un dialogo a partire dai temi del libro.

Non mancherà, come ogni giorno per tutta la durata della Mostra, SKY TG 24, che si collegherà in diretta dallo Spazio FEdS per raccontare ai suoi telespettatori tutti le ultime notizie, i segreti e i retroscena del festival cinematografico più antico del mondo.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy