Oggi in tv, da Mitchum alla Magnani

Visioni domestiche sui canali free. Parata di star, da Burt Lancaster e Claudia Cardinale a Harrison Ford e Gary Oldman: i consigli della redazione
28 Maggio 2020
In evidenza, Tv
Oggi in tv, da Mitchum alla Magnani

Ecco i film che la redazione di Cinematografo ha selezionato tra quelli programmati in chiaro per giovedì 27 maggio.

 

I PROFESSIONISTI – Rai Movie (canale 24), ore 14:10

Per liberare sua moglie Maria rapita da Rasa, un rivoluzionario messicano, il ricco signor Grant ingaggia quattro uomini: Bill Dolworth, esperto di esplosivi, la cui vita è dedicata esclusivamente a sottrarre denaro a chi ne ha; Henry Fardan, detto ‘Rico’, un veterano dell’esercito americano, comandante nato, che porta fino in fondo i compiti affidatigli; Hans Ehrengard, specialista in cavalli che ama quasi quanto la sua vita; Jack Sharp, un cacciatore esperto nel lancio del lazo. Scritto e diretto da Richard Brooks a partire da un romanzo di Frank O’Rourke, uno dei migliori western americani degli anni Sessanta: narrazione solida e ritmo travolgente. Cast incredibile: Burt Lancaster, Claudia Cardinale, Lee Marvin, Robert Ryan, Woody Strode, Jack Palance, Ralph Bellamy.

 

SANGUE SULLA LUNA – Rai Movie (canale 24), ore 17:50

Jim Garry viene chiamato dal suo vecchio amico Tate Ralling a lavorare nel suo ranch. Scendendo dai monti, Jim si imbatte in John Lufton, un allevatore che lo prega di consegnare una lettera alle sue figliole che hanno un ranch vicino a quello di Tate. Arrivato al villaggio, Jim viene a conoscenza del fatto che Tate, d’accordo con Morgan, l’ispettore governativo per la riserva indiana, si vuole appropriare in maniera illecita della mandria di Lufton. Western notturno con suggestioni quasi fantascientifiche, è uno dei film più sottovalutati di Robert Wise, regista che negli anni Sessanta ha vinto due Oscar (West Side Story e Tutti insieme appassionatamente). Robert Mitchum al solito indelebile, in love affair con Barbara Bel Geddes.

 

IL SEGRETO DI SANTA VITTORIA – Tv 2000 (canale 26), ore 21:10

Alla caduta del fascismo, il popolo di Santa Vittoria – un paese nel Piemonte famoso per la qualità del suo vino – elegge sindaco un vinaio ubriacone – Italo Bombolini. Qualche giorno dopo arriva la notizia che i tedeschi in ritirata vogliono impadronirsi di tutto il vino imbottigliato, unica ricchezza del paese, custodito nella cantina sociale. Consigliato da Carlo – un ufficiale disertore, che vive nascosto in casa della contessa Malatesta – Bombolini decide di giocare i tedeschi, nascondendo un milione di bottiglie in una grotta d’epoca romana. “Malgrado qualche accento scopertamente farsesco e il fastidioso macchiettismo con cui sono rappresentati i protagonisti della vicenda, il film, soprattutto per merito dei bravi interpreti, risulta complessivamente divertente e ben congegnato.” (Segnalazioni cinematografiche, vol. 68, 1970)

 

 

AIR FORCE ONE – Rai Tre, ore 21:20

“Wolfgang Petersen salva la barca con un film preciso e tecnicamente meno pacchiano di quel che ci si aspetta. Fa acqua il moralismo politico della sceneggiatura, stucchevole. Tra i film sui presidenti, Air Force One costruisce un altare alla capacità di difesa personale del primo cittadino come riflesso delle doti di potenza della difesa militare americana e mette ancora i russi, una banda di cattivi e comunisti, a pilotare la distruzione. Per un importante magazine internazionale Harrison Ford è il miglior attore del mondo. Per il regista indipendente americano Stockwell ha l’espressione di una scatola di scarpe. C’è del vero in entrambi i casi. È il migliore perché è il ‘presidente’ degli attori di Hollywood. È anche un volto morto, che va benissimo per diventare il miglior attore di Hollywood. Al cinema, per un certo cinema, la faccia conta più del volto”. (Silvio Danese, Il Giorno, 24 settembre 1997)

 

IL BRIGANTE – Iris (canale 22), ore 5:10

Siamo alla fine del 1942. Nino Stigliano, un ragazzo di undici anni, diventa amico di Michele Rende, un giovane spavaldo e ribelle, amante segreto di Giulia Ricadi, sorella del Podestà e promessa sposa di Natale Aprici. Dopo un diverbio tra Natale e Michele, Giulia decide di troncare la relazione con quest’ultimo e gli accorda un ultimo appuntamento. La stessa sera Aprici viene trovato ucciso e la colpa ricade su Michele, che viene arrestato e condannato. Una notte Michele, fuggito dal carcere, torna nel paese con propositi vendicativi, ma la sorella di Nino, Miliella, riesce a fargli cambiare idea. Passa dell’altro tempo e con l’arrivo degli americani torna anche Michele ed in paese sono ormai tutti convinti della sua innocenza. Dal romanzo di Giuseppe Berto, Renato Castellani si concentra sul mondo contadino e trae un film che sa coniugare il respiro epico e la storia italiana, l’impegno e lo spettacolo.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy