Novità in sala – 8 giugno

Al cinema c'è il sequel di Now You See Me, The Neon Demon di Refn e un capolavoro immortale come Un americano a Parigi
Novità in sala – 8 giugno
Now You See Me 2

NOW YOU SEE ME 2
MEDUSA – 450 SALE
I Quattro Cavalieri (Jesse Eisenberg, Woody Harrelson, Dave Franco e Lizzy Caplan) affrontano una seconda avventura portando in tutto il mondo l’illusione a nuove vette di stupore. Un anno dopo aver ingannato l’FBI e aver conquistato il favore del pubblico con i loro spettacoli di magia alla Robin Hood, gli illusionisti ritornano con una nuova performance, nella speranza di smascherare le pratiche immorali di un magnate della tecnologia. L’uomo dietro il loro ritorno è Walter Mabry (Daniel Radcliffe), un prodigio della tecnologia che minaccia la vita e la reputazione dei Cavalieri agli occhi del mondo. La loro unica speranza è di mettere in scena una spettacolare esibizione senza precedenti per riabilitare il loro nome e rivelare la mente dietro al complotto.

THE NEON DEMON
KOCH MEDIA – 192 SALE
Quando l’aspirante modella Jesse si trasferisce a Los Angeles, la sua giovinezza e vitalità vengono minacciate da un gruppo di donne ossessionate dalla bellezza e disposte ad usare ogni mezzo per prenderle ciò che ha.

FRIEND REQUEST
ADLER – 170 SALE
Laura (Alycia Debnam-Carey) è una studentessa molto popolare e molto amata dai suoi amici, cosa facilmente deducibile anche dai suoi 800 amici su Facebook.
Usa quotididianamente i social media per parlare con i suoi amici e condividere momenti di vita quotidiana. Un giorno riceve una richiesta di amiciizia da parte di una sconosciuta, Marina (Liesl Ahlers). Quando decide di accettarla, iniziano a morire i suoi amici, uno dopo l’altro, e le restano solo pochi giorni per risolvere l’enigma…

L’UOMO CHE VIDE L’INFINITO
EAGLE – 160 SALE
Scritto e diretto da Matthew Brown, L’uomo che vide l’infinito è la storia vera di un’amicizia che ha cambiato per sempre il mondo della matematica.
Nel 1913, Ramanujan (Dev Patel), genio indiano della matematica, completamente autodidatta, visitò il Trinity College di Cambridge, dove strinse un legame con il suo mentore, l’eccentrico professore, G.H. Hardy (Jeremy Irons) e lottò contro i pregiudizi, per rivelare al mondo il suo genio matematico.

CIAO BROTHER
MICROCINEMA – 80 SALE
Angelo (Pablo), un quarantenne simpatico e un po’ truffaldino, si ritrova a dover fuggire a Los Angeles dopo aver venduto dei quadri falsi. Giunto in California senza un soldo e con le carte di credito bloccate, si arrangia come può, dormendo anche per strada.
Un giorno, scopre che un ricco imprenditore italoamericano è morto, lasciando un’enorme eredità al figlio George (Pedro), e nota che il caro estinto gli somiglia moltissimo. Così, Angelo si presenta a casa di George, sostenendo (senza fornire alcuna prova) di essere suo fratello. Tra gag, colpi di scena e situazioni folli, i due fratelli acquisiti finiranno per diventare amici per la pelle.

IN NOME DI MIA FIGLIA
GOOD FILMS – 45 SALE
Nel 1982, Kalinka, la figlia quattordicenne di André Bamberski, muore mentre è in vacanza in Germania con sua madre e con il patrigno.
André è convinto che non si sia trattato di un incidente e inizia a indagare. Gli esiti di un’autopsia sommaria sembrano confermare i suoi sospetti e lo spingono ad accusare di omicidio il patrigno di Kalinka, il dottor Dieter Krombach. Non riuscendo però a farlo incriminare in Germania, André cerca di far aprire un procedimento giudiziario in Francia e dedicherà il resto della sua vita nella speranza di ottenere giustizia per sua figlia.

CRISTIAN E PALLETTA CONTRO TUTTI
NOTORIUS – 34 SALE
Per Cristian e Palletta la sfiga è finita. Ai due amici capita per le mani l’occasione della vita. Ma la vita è bastarda, si sa, e la famosa svolta si rivela una trappola micidiale. Libero De Rienzo e Pietro Sermonti, coppia collaudata del nostro cinema, tornano in Cristian e Palletta contro tutti, una commedia on the road divertente e colorata, prodotta da Flavia Parnasi e distribuita da Notorious Pictures dal 9 giugno. Dietro la macchina da presa, al suo primo lungometraggio, Antonio Manzini, autore del caso letterario Rocco Schiavone, protagonista di una serie di romanzi gialli, divenuti subito best seller, la cui ultima indagine arriverà nelle librerie a luglio. Il successo del vicequestore Schiavone è stato tale che è già in lavorazione per Raidue una serie tratta dai sui casi.

UN AMERICANO A PARIGI
CINEMA – 22 SALE
Il grande classico firmato da Vincent Minnelli compie 65 anni e ritorna in sala grazie a Cinema di Valerio de Paolis. Vincitore di sei Premi Oscar è considerato dall’American Film Institute tra i Cento Film Americani più importanti della storia.
Vincente Minnelli e Gene Kelly costruiscono non solo un capolavoro del cinema, ma un’opera d’arte. Determinante la musica di George Gershwin che compose forse la sua più importante sinfonia.
L’americano Jerry Mulligan, finita la guerra, è rimasto a Parigi per dipingere. Vive in un localino dove il letto e il tavolino rientrano nel soffitto e nella parete e va a esporre i quadri, che nessuno compra, a Montparnasse. Viene abbordato da una ricca, attempata americana che gli compra un quadro. Ma poi conosce la giovane e graziosa commessa della quale si innamora, senza sapere che la ragazza sta per sposare il suo amico Paul. Un altro personaggio è il musicista-genio (Levant), che suona tutti gli strumenti dell’orchestra. Alla fine tutto va a posto. L’amore trionfa.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy