I Mondiali del Corto

Al via la 14ª edizione di Arcipelago: con 201 corti in cartellone e in concorso Aldo Giovani e Giacomo
8 Giugno 2006
I Mondiali del Corto

201 cortometraggi provenienti da ogni parte del pianeta, Aldo Giovanni e Giacomo e Valerio Mastandrea in concorso, l’esordio nell’animazione in 3D del regista di Nightmare Before Christmas Henry Selick e l’omaggio ai Mondiali di Calcio e al paese che li ospita quest’anno, la Germania. Prende il via la 14ª edizione di Arcipelago, il più importante festival italiano dedicato al cortometraggio: la manifestazione si inaugurerà a Roma il 16 giugno e fino al giorno 22 proporrà il meglio del cinema breve nazionale e internazionale con un programma ricco di eventi, proiezioni e anteprime. Sede della rassegna il cinema Intrastevere e, per la prima volta, Filmstudio, storico avamposto del cinema indipendente e di ricerca nostrano. Tra i tanti titoli in cartellone meritano di essere segnalati, nella sezione “ConCorto”, le anteprime di Un filo intorno al mondo di Sophie Chiarello interpretato dal trio AG&G e ambientato nelle campagne della Pianura Padana durante la Seconda Guerra Mondiale, l’intenso Dentro Roma dell’esordiente Francesco Constabile, in “Onde Corte” Trevirgolaottantasette, opera prima di Mastandrea, già premiata con un Nastro d’Argento e con l’RdC Award della Rivista del CinematografoUn inguaribile amore di Giovanni Covini, vincitore del David di Donatello, e nella sezione “Itinerari” (riservata ai migliori lavori presentati in altre rassegne) Al buio di Fabio Mollo, Monday di Simone Catania con Alessandro Gassman e I Naufragi di Don Chisciotte di Dominick Tambasco con Paolo Sassanelli. Almeno tre i film più attesi nella sezione e-Movie l’italiano Buongiorno di Melo Prino, reduce dal successo riscosso nei numerosi festival di tutto il mondo, Moongirl di Henry Selick e Rubber Johnny dell’inglese Chris Cunningham, definito dagli organizzatori “una sorta di Elephant Man allucinato”. Grande novità di Arcipelago 2006 è l’introduzione di una nuova sezione competitiva riservata al documentario italiano. Dodici i titoli in gara, tra gli altri, la versione televisiva del Fantasma di Corleone di Marco Amenta, Ciro e Priscilla, già visto al Festival dei Popoli, e In sospeso di Antonella Pintus. In occasione dei mondiali, un ampio evento retrospettivo è dedicato quest’anno al kurtfilm tedesco con una vetrina delle migliori produzioni realizzare tra il 1995 e il 2004 in Germania e con un evento speciale intitolato “exGermani Est. La vita istruzioni per l’uso”, che comprende documentari e film d’animazione prodotti a scopi educativi dagli studi DEFA tra gli anni ’60 e ’80. Al dramma del conflitto israelo-palestinese è dedicato il secondo evento speciale del festival “Promise Land(s). Il Muro dentro”, nell’ambito del quale saranno proposti anche il musical di Ari Sandel West Bank Story, scoperto al Sundance Film Festival, e 58% di Vincenzo Marra. La manifestazione si chiuderà con l’omaggio ad Andrej Tarkovskij nel ventennale della sua morte. Al termine della cerimonia di consegna dei premi sarà proiettato Il rullo compressore e il violino, il suo saggio di diploma alla scuola moscovita VGIK.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy