Festa di Roma 2021, il programma

Svelata la line up della XVI edizione della kermesse capitolina: Burton, Tarantino, Miller, Bellocchio e Manetti Bros. per gli Incontri, 35 anteprime mondiali, le serie Vita da Carlo di Verdone, A casa tutti bene di Muccino e Strappare lungo i bordi di Zerocalcare
6 Ottobre 2021
Festival, Personaggi
Festa di Roma 2021, il programma

“C’è voglia di normalità e mi auguro ci possano essere presto notizie su allargamento delle capienze delle sale, per questo affianchiamo la campagna SIAE che spinge per la capienza al 100%. Perché il cinema è tra i posti più sicuri tra quelli che stiamo frequentando”.

Il Presidente della Fondazione Cinema per Roma Laura Delli Colli introduce la presentazione del programma della XVI Festa di Roma (14-24 ottobre), con un “budget di 4.165.000 euro, mezzo milione in più rispetto al 2020”.

Come già annunciato in precedenza, il film di apertura è The Eyes of Tammy Faye di Michael Showalter, con Jessica Chastain e Andrew Garfield, mentre il nuovo film Marvel The Eternals di Chloé Zhao sarà il film di chiusura, il 24 ottobre, per poi uscire nelle sale il 3 novembre.

“Credo sia un programma molto ricco, che nasce come sempre da un gioco di squadra, e al solito l’unica quota che abbiamo rispettato è quella della qualità: 22 le registe donne, 23 i paesi di provenienza, alcuni come il Kosovo e l’Arabia Saudita per la prima volta alla Festa, 35 anteprime mondiali, 8 internazionali, 5 europee e 8 italiane”, dice il Direttore Artistico Antonio Monda, che parla di “anno di ripresa, di rinascita, ma ancora bisogna vivere con delle cautele. Per il momento il pubblico potrà assistere ai red carpet dagli spalti della cavea ma non ci potranno essere assembramenti lungo il tappeto rosso”.

Per quanto riguarda le numerose proposte della Festa, Monda si sofferma sul documentario Muhammad Ali di Ken Burns, Sarah Burns, David McMahon, otto ore di durata complessive (4 episodi da circa due ore l’uno), ospitato nella sezione Riflessi, “che racconta questo grande personaggio, pieno di contraddizioni, con più di un lato opaco, ma un uomo straordinario per molti altri aspetti, che ha avuto il coraggio di dire no, rifiutando di andare a combattere in Vietnam, rinunciando alla sua corona per tre anni e mezzo”. Nella stessa sezione è previsto il primo episodio di Stories of a Generation con Papa Francesco, di Simona Ercolani, progetto Netflix con Papa Francesco narratore in quattro episodi con persone nella terza età provenienti da tutto il mondo che condividono le loro incredibili esperienze di vita. Sia grandi nomi, come Martin Scorsese e Jane Goodall, sia persone comuni raccontano storie stimolanti e a volte commoventi attraverso lo sguardo di giovani registi sotto i trenta anni. Il Papa condivide inoltre aneddoti personali della sua vita.

C’mon C’mon

In Selezione Ufficiale troviamo tra gli altri L’arminuta di Giuseppe Bonito, tratto dal romanzo di Donatello Di Pierantonio (Premio Campiello), C’mon C’mon di Mike Mills con Joaquin Phoenix, Cyrano di Joe Wright (musical girato a Noto, in Sicilia), Promises di Amanda Sthers (con Pierfrancesco Favino), One Second di Zhang Yimou, Passing di Rebecca Hall, I Am Zlatan di Jens Sjögren e il documentario Frank Miller – American Genius di Silenn Thomas.

Proprio Frank Miller sarà uno dei tanti protagonisti degli Incontri Ravvicinati: oltre ai già annunciati Premi alla Carriera per Tim Burton e Quentin Tarantino, previsti poi Claudio Baglioni, Marco Bellocchio (che presenterà alcune sequenze della nuova serie Esterno notte), Jessica ChastainAlfonso Cuarón (che parlerà dei suoi film italiani del cuore), Luca Guadagnino, Luciano Ligabue e Fabrizio Moro, i Manetti Bros. (che presenteranno alcune sequenze di Diabolik), la scrittrice Zadie Smith, Joe Wright e Zerocalcare, che porta i primi due episodi della serie Netflix Strappare lungo i bordi, ospitati tra gli Eventi Speciali: nella stessa sezione troviamo 4 episodi di Vita da Carlo, serie Amazon prodotta da Filmauro di e con Carlo Verdone, il primo episodio di A casa tutti bene, la serie Sky di Gabriele Muccino, il nuovo film Sky Original di Pif E noi come stronzi rimanemmo a guardare, il film di Sergio Rubini I fratelli De Filippo, i documentari Caterina Caselli – Una vita, cento vite di Renato De Maria, Marina Cicogna – La produttrice di Andrea Bettinetti, Scalfari – A Sentimental Journey di Michele Mally.

Vita da Carlo – Foto Gianfilippo De Rossi

In Tutti ne parlano tre titoli provenienti dall’ultimo Festival di Cannes, Mothering Sunday di Eva Husson, Red Rocket di Sean Baker, Libertad di Clara Roquet, mentre in coproduzione con Alice nella Città, oltre al già citato The Eternals, il nuovo film di Kenneth Branagh Belfast e Dear Evan Hansen di Stephen Chbosky.

Non mancano anche quest’anno i restauri (C’eravamo tanto amati di Ettore Scola) e gli Omaggi: tra questi Essere Giorgio Strehler di Simona Risi, Luigi Proietti detto Gigi di Edoardo Leo, Onde Radicali di Gianfranco Pannone e Vitti d’arte, Vitti d’amore di Fabrizio Corallo, dedicato ai 90 anni di Monica Vitti e presentato da Paola Cortellesi.

Qui il programma completo della Festa

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy