Capalbio in breve

Dedicata all'infanzia la 12esima edizione del festival del cortometraggio. Spazio ad animazione e videoclip
30 Giugno 2005
Capalbio in breve

“Siate brevi.”: è questo il motto di Capalbio Cinema – International Short Film Festival in programma dal 6 al 10 luglio. Un imperativo a cui dovranno sottostare tutti i numerosi ospiti attesi nella cittadina toscana, tra i quali Mario Monicelli, Citto Maselli, Ricky Tognazzi, Giovanni Veronesi, Claudio Amenodola, Francesca Neri e Maurizio Nichetti. La 12esima edizione della manifestazione è dedicata al mondo dell’infanzia. Ogni sera in apertura verranno proiettati cortometraggi realizzati da Maestri del cinema italiano ed europeo che hanno come tema i più piccoli: da Les mistons di Truffaut a Bambini di Francesco Maselli, da Il pollo ruspante (episodio del collettivo RO.GO.PA.G.) di Gregoretti che segnò il debutto di Ricky Tognazzi bambino a La bambinaia (episodio di Capriccio all’italiana) di Monicelli, che con Maselli e Tognazzi sarà presente a Capalbio. I bambini – per i quali il festival organizzerà una speciale caccia al tesoro del cinema italiano –  ritorneranno anche in tante opere delle 27 in concorso: “A differenza delle passate edizioni – spiega il direttore del festival Tommaso Mottola – i cortometraggi di quest’anno lasciano poco spazio al sarcasmo e all’ironia e questo dimostra che il cinema riflette sempre le condizioni socio-politiche globali”. Tra i 27 film brevi – selezionati tra gli oltre 500 giunti a Capalbio – 4 sono italiani: L’età del fuoco di Mauro Calvone, Lotta libera di Stefano Viali, Radiopanico di Gigi Piola e Post it diretto dall’attrice Maria De Medeiros. A decretare i vincitori sarà la giuria composta da Claudio Amendola, Marco Giusti, Francesco Munzi, Francesca Neri, Claudio Petruccioli, Chiara Valentini e Deborah Young. Maurizio Nichetti presiederà invece la giuria del concorso “Anime corte” dedicato all’animazione, novità di questa dodicesima edizione, con 9 cortometraggi tra cui l’italiano Not On the Programme di Vinicio Basile. Un altro regista italiano, Giovanni Veronesi, coordinerà la giuria dei ragazzi. Capalbio cinema dedica anche una sezione al mondo dei videoclip con una selezione di produzioni italiane realizzata in collaborazione con le principali case discografiche italiane e il MEI, che raggruppa le etichette indipendenti. A inaugurare la manifestazione, che da quest’anno potrà contare su un secondo schermo a Borgo Carige, sarà un concerto con L’Histoire du soldat di Igor Stravinsky, teorizzatore dell’opera breve in musica, diretta dal maestro Marcello Panni. Tra le numerose sezioni collaterali di Capalbio Cinema, “Archeologia del corto: corti fatti ad arte” proporrà il collettivo Dreams that Money Can Buy che sotto la direzione di Hans Richter inaugurò nel 1947 l’era dei film surrealisti a Hollywood, mentre un evento speciale sarà dedicato alla Cina, con la proiezione di due cortometraggi del regista emergente Bai Fujian.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy