Ancora in sala

The Legend of Zorro sfida The Interpreter con Kidman e Penn. Nei cinema anche La rosa bianca e Manderlay
28 Ottobre 2005
Ancora in sala

THE INTERPRETER
genere: thriller (128′)
di Sydney Pollack
con Nicole Kidman, Sean Penn
distrib. Uip
Prima produzione cinematografica alla quale l’ONU ha aperto le porte del Palazzo di Vetro di New York. Nella storica sede delle Nazioni Unite lavora Silvia Broome, interprete bianca, originaria dell’immaginario stato africano del Matobo. Ascoltando casualmente una conversazione, scopre un complotto volto ad assassinarne il capo di stato. Denunciato l’accaduto, si trova quindi a fare contemporaneamente i conti con gli assassini e con Tobin Keller, agente della sicurezza incaricato di proteggerla. Nei panni dei protagonisti la coppia Sean Penn e Nicole Kidman.

THE LEGEND OF ZORRO
genere: avventura (130′)
di Martin Campbell
con Antonio Banderas, Catherine Zeta-Jones
distrib. Sony
California, 1850. Don Alejandro de la Vega vive a San Francisco con la moglie Elena e il piccolo Joaquin, di 10 anni, a cui non è mai stata rivelata l’identità segreta del padre, l’eroe mascherato Zorro che difende i deboli e gli oppressi dalle angherie dei potenti. A causa dei suoi impegni, don Alejandro è spesso lontano da casa. Decisa a mettere il marito di fronte alle sue responsabilità familiari, Elena lo avverte che se non resterà più a lungo a casa ad occuparsi della sua famiglia chiederà il divorzio. A complicare le cose interviene un aristocratico francese, il conte Armand, determinato a distruggere il matrimonio di don Alejandro così come il progetto di annessione della California agli Stati Uniti d’America.


MANDERLAY

genere: drammatico (139′)
di Lars von Trier
con Bryce Dallas Howard, Willem Dafoe
distrib 01
Usa, 1933. Grace ha abbandonato Dogville insieme al padre e alla sua banda di gangster per cercare un nuovo posto dove stabilirsi. Il viaggio si rivela più lungo del previsto e poiché nessun luogo sembra adatto, decidono di andare verso sud e di passare per l’Alabama. E’ qui che Grace entra in contatto con gli abitanti di una remota piantagione di cotone chiamata Manderlay e con una terribile realtà fatta di schiavitù, repressione e ingiustizia. La ragazza tenterà di cambiare le leggi rigide e crudeli che regolano la piantagione, cercando nel frattempo di infondere negli ex-schiavi i principi della democrazia. Secondo capitolo della trilogia USA – Land of Opportunities iniziata con Dogville.

LA ROSA BIANCA
genere: storico (117′)
di Marc Rothemund
con Julia Jentsch
distrib. Istituto Luce
Dall’arresto all’esecuzione, gli ultimi giorni di vita di Sophie Scholl, una giovane studentessa tedesca che insieme e al fratello e a pochi altri,  nel 1943 tentò in Baviera di opporsi al nazismo con il gruppo della “Rosa bianca”. Vincitore dell’Orso d’Argento e del premio per la miglior attrice al festival di Berlino 2005.

L’ARCO
genere: drammatico (90′)
di Kim Ki-duk
con Han Yeo-reum, Jeon Sunhg-hwan
distrib. Mikado
Un uomo porta a vivere con sé una bambina di sei anni, sola al mondo. I due trascorrono la loro esistenza a bordo di un peschereccio in mare aperto. Gli unici ospiti sono gli appassionati di pesca a cui l’uomo, di tanto in tanto, affitta l’imbarcazione per qualche giorno. Nel frattempo l’uomo, innamorato della bambina, decide che la sposerà il giorno del suo diciassettesimo compleanno. A rompere l’armonia è però l’arrivo di uno studente.

BAMBOLE RUSSE
genere: commedia (123′)
di Cédric Klapisch
con Romain Duris, Audrey Tautou
distrib. Bim
Xavier e i coinquilini dell’Appartamento spagnolo si ritrovano dopo cinque anni in occasione del matrimonio di uno di loro. E saranno proprio gli amici ad aiutare il protagonista, aspirante scrittore, a mettere ordine nella sua vita lavorativa e sentimentale divisa tra Londra, Parigi e San Pietroburgo.

LA SPOSA CADAVERE
genere: animazione (75′)
di Tim Burton e Mike Johnson
distrib. Warner Bros.
Europa, XIX secolo. Il giovane Victor è in procinto di sposarsi con la bella Victoria, a cui è stato promesso dai genitori. A un giorno dal matrimonio, una serie di incidenti lo porta però a imbattersi in un bosco magico. Qui l’inaspettato incontro con La sposa cadavere del titolo, gli schiuderà le porte di un aldilà colorato e pieno di vita e poesia.

IL MISTERO DI LOVECRAFT
genere: docufiction horror ( 92′)
di Federico Greco e Roberto Leggio
distrib. Minerva Film e Digital Desk
Nel 2004, una piccola troupe internazionale si ritrova in Italia per realizzare un documentario sul possibile viaggio nel Bel Paese del famoso autore H.P. Lovecraft. Contrariamente a quanto si era sempre ritenuto, un manoscritto rinvenuto dagli autori lascerebbe supporre che Lovecraft non soltanto abbia lasciato gli Stati Uniti, ma che l’ispirazione di molti suoi racconti provenga proprio da un viaggio in Italia. Il lungometraggio segue l’omonimo documentario presentato a Venezia nel 2004.

VALIANT
genere: animazione ( 75′)
di Gary Chapman
distrib. Medusa
Le avventure del giovane piccione Valiant e le sue eroiche gesta durante la seconda guerra mondiale. Il tutto, quando il goffo pennuto era impegnato nel “Servizio Reale Piccioni Viaggiatori”, un gruppo di uccelli incaricati di recapitare i messaggi dell’esercito inglese attraverso le linee nemiche controllate dalla micidiale “Brigata dei Falconi” tedesca. Ispirato a una storia vera è doppiato, fra gli altri, dal comico Enzo Salvi.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy