VIETATO AI MINORENNI

ITALIA - 1943
La giovane proprietaria di una pensione famigliare cede alle lusinghe amorose di un losco tipo di avventuriero il quale si installa nella pensione e accattivandosi la simpatia degli ospiti attende l'occasione propizia per fare qualche lucroso colpo. Una sorella minore della proprietaria, venuta in possesso di una somma appartenente ad uno studente in medicina con il quale amoreggia, rimane vittima dell'imbroglione. La fanciulla che vuol vendicarsi, viene a conoscenza di una relazione del giovanotto con una ballerina dalla quale si era congedato senza dare più traccia di sé e che ora, minata da un male imperdonabile, ha i giorni contati. La ballerina, informata dalla fanciulla, rintraccia il suo seduttore e dopo una spiegazione tra i due ella, fingendo di riappacificarsi con lui, propone una: gita in macchina. Durante il percorso la donna, che aveva elaborato il piano di vendetta, provoca un incidente, la macchina si capovolge e i due vi trovano la morte.
  • Durata: 78'
  • Produzione: INAC SAFA
  • Distribuzione: REX FILM

NOTE

MUSICHE DIRETTE DA: PIETRO SASSOLI.

CRITICA

"[...] Se moralmente ci troviamo di fronte ad una produzione malsana e urtante, strutturalmente non sappiamo trovarvi nulla di originale, di polso; e tecnicamente, oltre ad una condotta sommaria, molti episodi sanno di appiccicaticcio [...]". (M. Meneghini, "L'Osservatore Romano", 1/4/1944).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy