Tre uomini in fuga

La grande vadrouille

FRANCIA, GRAN BRETAGNA - 1966
Tre uomini in fuga
Durante l'ultima guerra, un aereo inglese da bombardamento è abbattuto dalle truppe tedesche mentre sorvola Parigi. Tre dei componenti l'equipaggio riescono a salvarsi gettandosi col paracadute: uno cade sul tetto del Teatro dell'Opera, un altro atterra a pochi passi dal Comando delle SS, il terzo finisce nel laghetto delle foche al giardino zoologico. Aiutati da un celebre direttore d'orchestra, da un imbianchino e da una giovane burattinaia, i tre riescono a ricongiungersi ed insieme ai loro salvatori iniziano una lunga fuga attraverso la Francia occupata dai tedeschi. Nel corso della loro marcia verso la Francia libera, i fuggiaschi cadono tutti, chi prima chi dopo, nelle mani dei tedeschi ma, grazie al loro spirito d'improvvisazione e ad una buona dose di fortuna, riescono a guadagnare la libertà fuggendo a bordo di due alianti forniti loro da una monaca patriota.
  • Altri titoli:
    3 UOMINI IN FUGA
    DON'T LOOK NOW, WE'VE BEEN SHOT AT
    DON'T LOOK NOW - WE'RE BEING SHOT AT
  • Durata: 118'
  • Colore: C
  • Genere: COMICO, COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: 35 MM, PANAVISION, EASTMANCOLOR
  • Produzione: LES FILMS CORONA, THE RANK ORGANISATION FILM PRODUCTIONS LTD.
  • Distribuzione: RANK

NOTE

- DIALOGHI: ANDRE' TABET, GEORGES TABET.

- TARGA D'ORO A ROBERT DORFMANN (1967).

CRITICA

"Pur nell'esilità del canovaccio narrativo, il film si fa valere per il suo ritmo sostenuto, per alcune buone trovate, per la scorrevolezza dei dialoghi e per la vivace interpretazione dei protagonisti." (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 61, 1967)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy