Torna a Sorrento

ITALIA - 1945
Mario Bianchi, commesso viaggiatore, ritira nella sua casella fermo posta la lettera indirizzata a un suo omonimo. E' di una ragazza che, non sopportando più tutti gli ostacoli posti dalla famiglia al suo fidanzamento, annuncia all'uomo che ama di stare per fuggire da Sorrento in direzione di Roma. Non sapendo cosa fare, Mario si reca alla stazione dove trova la ragazza e le spiega l'equivoco, ma poiché lei non conosce la città, si offre di aiutarla a rintracciare il fidanzato. Le ricerche sono vane ma, per una serie di coincidenze fortuite, Mario si rivela un ottimo cantante ed ottiene una scrittura alla radio. Intanto tra lui e la ragazza è nato qualcosa...

CAST

CRITICA

"Pellicola del genere comico-sentimentale priva di pretese artistiche che una intelligente regia ed una efficace interpretazione rendono tuttavia piacevole e divertente". ('Segnalazioni cinematografiche', Vol. 20, 1946).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy