SERENATA TRAGICA

ITALIA - 1951
SERENATA TRAGICA
Don Vincenzino Matturini, ricco levantino, proprietario di buona parte d'uno stabile a Mergellina, vorrebbe sfrattarne gl'inquilini; ma non vi riesce per l'opposizione di Don Peppino, proprietario d'un appartamento e d'una bottega. Don Vincenzino, ch'è innamorato di Margherita, la fidanzata di Don Peppino, cerca in tutti i modi di sbarazzarsi dell'incomodo rivale. Con la complicità della zia di Margherita, Don Vincenzino ordisce ai danni di Don Peppino una perfida trama e riesce a farlo condannare, benché del tutto innocente, come spacciatore di cocaina. Margherita, cui s'è fatto credere che Don Peppino l'abbia tradita, si lascia indurre ad accettare le proposte di Don Vincenzino; ma si studia di rimandare la data del matrimonio. Don Peppino, uscito di carcere, si reca la sera con gli amici a far una serenata a Margherita, che sta in una villetta di Don Vincenzino. Questi s'affaccia e sparando nel buio ferisce un amico di Don Peppino; ma egli stesso viene ferito mortalmente da un colpo di pistola. Peppino è accusato d'assassinio; ma il vero colpevole, che ha voluto vendicare un torto patito, si costituisce. Margherita e Peppino potranno coronare il loro sogno d'amore.
  • Altri titoli:
    GUAPPARIA
  • Genere: DRAMMATICO
  • Produzione: NEMI FILM
  • Distribuzione: NEMI FILM (REGIONALE)

CRITICA

"Ci risulta che a suo tempo questo film fu escluso dal beneficio della programmazione obbligatoria nè sappiamo se in un secondo tempo abbia ottenuto qualche riconoscimento (...). Il film in sè è di livello ben modesto, anche se l'interpretazione appare, in numerose scene, meritevole di considerazione". (A. Albertazzi, "Intermezzo", n. 24 del 31/12/1951).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy