Sei come sei

ITALIA - 2001
  • Episodi: Una specie di appuntamento - Ampio, luminoso, vicino Metro - Appuntamento al buio - Il sorriso di Diana - L'ospite - Una seconda occasione
  • Altri titoli:
    Lo sguardo digitale
  • Durata: 97'
  • Colore: C
  • Genere: FILM A EPISODI
  • Produzione: R&C PRODUZIONI, ALIAFILM, ITER FILM, CATTLEYA, MIKADO FILM, FILMTRE, CINECITTA' HOLDING CON LA COLLABORAZIONE DI THOMSON, APPLE, KODAK, CAM, ISTITUTO LUCE, CINECITTA' STUDIOS, FONDAZIONE SCUOLA NAZIONALE DI CINEMA
  • Distribuzione: ISTITUTO LUCE (2002)
  • Data uscita 17 Maggio 2002

NOTE

- LA REVISIONE MINISTERIALE AGOSTO 2003 HA TOLTO IL DIVIETO DI VISIONE A 14 ANNI.

- FILM COMPOSTO DA SEI CORTOMETRAGGI GIRATI IN DIGITALE, VINCITORI DEL PREMIO "CINECITTÀ DIGITAL 2000".

- PRESENTATO AL FESTIVAL DI BERLINO 2002.

CRITICA

"Tra gli eventi speciali del Festival di Berlino ci sarà, il 12 febbraio prossimo, 'Lo sguardo digitale' una produzione di Cinecittà Holding realizzata da Giuseppe Giglietti, con la collaborazione di Thomson, Apple, Kodak, CAM, Istituto Luce, Cinecittà Studios Fondazione Scuola Nazionale di Cinema. Il film si compone di 6 cortometraggi di fiction realizzati sulla base delle 6 sceneggiature che, scelte fra oltre 600, hanno vinto il Premio Cinecittà Digital 200, nato da un'idea di Felice Laudadio, presidente della Holding. I sei corti, ciascuno dei quali ha ottenuto da Cinecittà Holding un finanziamento di 50 milioni di lire, sono stati tutti realizzati con una telecamera digitale ad alta definizione della Thomson, lavorati in postproduzione con sistemi software e hardware della Apple, e con trascrizione Cineon mediante il Laser Film Recording su pellicola Kodak 35mm." ('Cinecittà News', 6 febbraio 2002)

"Scegliendo i progetti sulla base di una sceneggiatura era forse inevitabile che venissero fuori sei barzellette: un corto è più spesso retto da un'idea visiva che da una narrativa. Ma il senso dell'operazione era più tecnico-promozionale che non estetico. Il digitale, visto in sala, ha una resa sorprendente. Tra i vari episodi logorroici, prevedibili, con attori senza redini, il migliore è forse 'Il sorriso di Diana'". (Emiliano Morreale, 'Film Tv', 29 maggio 2002)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy