ROSE SCARLATTE

ITALIA - 1940
Per un errore telefonico un ingegnere riceve da una signora l'ordinazione di due dozzine di rose scarlatte. Iincuriosito dall'avventura, prepara i fiori e li accompagna con un bigliettino romantico che fa scrivere da un suo amico e che firma: "mistero". La consorte di lui, che ritorna improvvisamente in casa, trova i fiori e il biglietto e, credendoli diretti a se stessa, li prende dicendo al marito di averli acquistati. L'ingegnere, messo sull'avviso, continua lo scherzo inviando ogni giorno alla moglie delle rose scarlatte e dei bigliettini. La donna, tentata dalla curiosità, risponde e si allaccia così una relazione clandestina tra i due coniugi. Ad un certo momento il marito, sempre nella corrispondenza di "mistero", fissa un appuntamento alla propria consorte. E quando vede che ella vi si reca, la accusa di tradimento e decide di separarsi. L'amico, allora, che aveva scritto il primo biglietto, per salvare la situazione dichiara alla signora di essere lui "mistero". La donna comprende tutto il ridicolo della propria posizione e riconosce la propria leggerezza. Si precipita alla stazione, dove il marito sta per partire, e a lui si riunisce, perdonata e pentita.

CAST

NOTE

MUSICA PER L'EDIZIONE FRANCESE E. ERMINI.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy