Quel movimento che mi piace tanto

L'avvocato Fabrizio Siniscalchi, deciso a ritoccare la propria vita e a tagliare i ponti con il passato per ragioni elettorali, abbandona la sua amante. La donna si vendica facendo sì che una ragazzina, che Fabrizio crede sia una prostituta, gli ronzi attorno. Fabrizio e la ragazza, cotnrariamente a ogni aspettativa, però si innamorano e convolano a nozze.
  • Altri titoli:
    Dimmi che illusione non è
  • Durata: 102'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA, EROTICO
  • Specifiche tecniche: EASTMANCOLOR
  • Produzione: FRANCO ROSSETTI PER PAN HUBRIS
  • Distribuzione: STEFANO - AVO FILM

NOTE

- LA REVISIONE MINISTERIALE DEL 27/09/2018 HA ELIMINATO IL DIVIETO DI VISIONE AI MINORI DI 18 ANNI.

CRITICA

"Ennesima variante (ma non troppo) della commedia all'italiana [...]. Ispirato alla lontana al libro di Diderot 'Giacomo il fatalista' la vicenda vive la sua giornata soprattutto per le profuse e generose grazie di Cinzia Monreale e Martine Brochard" (Valerio Spiga, "Il Resto del Carlino", 3 marzo 1976).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy