Pianoforte

ITALIA - 1983
Pianoforte
Maria e Paolo sono due tossicodipendenti. Lei una studentessa universitaria, lui un giornalista affermato. La disintossicazione in clinica, con cui si apre il film, funziona per tutti e due. Ma non per molto, soprattutto per lui. Già prima, ma soprattutto dopo un viaggio di piacere, durante il quale avevano dimostrato a se stessi di sapere fare a meno della "roba", rientrano in pieno nel giro. Ne usciranno definitivamente più tardi, lei con il ritorno allo studio del pianoforte (il ritorno alla normalità, alla vita), lui con il suicidio.
  • Durata: 113'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICO
  • Produzione: RENZO ROSSELLINI PER OPERA FILM
  • Distribuzione: GAUMONT - CDE HOME VIDEO, VIDEA, M&R
  • Vietato 14

NOTE

- NASTRO D'ARGENTO 1985 A GIULIA BOSCHI COME MIGLIORE ATTRICE ESORDIENTE.

- PRIMO PREMIO DELLA SEZIONE 'VENEZIA DE SICA' ALLA XLI MOSTRA INTERNAZIONALE DEL CINEMA (1984).

CRITICA

"Sorretto da una collaborazione di professionisti come Armando Nannuzzi per la fotografia e Ruggero Mastroianni per il montaggio, questo film della Comencini è 'Un amore tossico' della borghesia che dimostra nell'autrice una notevole maturità espressiva." (Paolo Micalizzi, 'Il Resto del Carlino', 5 settembre 1984)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy