Patch Adams

USA - 1998
Patch Adams
Nel 1969, Hunter Patch Adams è ricoverato al Fairfax Hospital Psychiatric a causa del suo carattere instabile e imprevedibile. Quando ritiene di non poter più restare lì, esce sotto la propria responsabilità. Due anni dopo, come studente, frequenta la facoltà di medicina all'università della Virginia. Ben presto si mette in evidenza per il suo modo di fare estroverso e diretto: partecipa ad un congresso dei macellatori e viene scambiato per uno di loro. Organizza un'accoglienza di dubbio gusto ad un gruppo di ginecologi in visita alla facoltà, insiste per visitare gli ammalati prima del terzo anno previsto dal piano di studi. Espulso dal decano della facoltà e riammesso dal preside, lancia l'idea di dare vita ad un "ospedale della gioia" completamente gratuito: nell'impresa coinvolge alcuni compagni di corso, Truman e soprattutto Carin, di cui si innamora. In una vecchia costruzione isolata, nasce l'ospedale, che subito accoglie molti pazienti. Un giorno vi arriva Larry, che si fa conoscere, poi va via e poco dopo chiede aiuto tramite segreteria telefonica. Carin va a casa di Larry. Il giorno dopo il preside convoca Patch: Carin è stata uccisa da Larry. Sopraffatto dal dolore, Patch sta per lasciare tutto, ma poi ritrova fiducia. Torna in facoltà, e di nuovo viene espulso per i suoi comportamenti. Questa volta deve affrontare il giudizio della commissione medica: pronuncia un'appassionata difesa del proprio modo di intendere la professione medica e la commissione lo assolve. Finalmente arriva il giorno della consegna dei diplomi di laurea: Patch riceve il proprio nella tradizionale divisa dei laureandi. Ma sotto è completamente nudo.
  • Durata: 115'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: PANAVISION, SCOPE 35 MM (1:2.35), - DE LUXE
  • Tratto da: libro "Gesundheit: Good Health Is a Laughing Matter" scritto da Hunter Doherty Adams e Maureen Mylander
  • Produzione: BARRY KEMP, MIKE FARRELL, MARVIN MINOFF, CHARLES NEWIRTH PER UNIVERSAL PICTURES
  • Distribuzione: UNITED INTERNATIONAL PICTURES - UNIVERSAL VIDEO

NOTE

- REVISIONE MINISTERO MARZO 1999.

- CANDIDATO ALL'OSCAR 1999 PER LA MIGLIOR MUSICA.

CRITICA

"Ruffianissima commedia tratta da una storia vera, che affidata al faccione tuttosmorfie di Robin Williams diventa una zuppa di intollerabile mielosità. Il protagonista si dimena per far piangere in tv gli spettatori più ricattabili e ridere in corsia i bambini affetti da (autentico) tumore. Scordando che una matricola di cinquant'anni non si è mai vista nemmeno nelle università italiane". (Massimo Bertarelli, 'Il giornale', 16 aprile 2003)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy