Marco Ferreri, il regista che venne dal futuro

ITALIA - 2007
Marco Ferreri, il regista che venne dal futuro
Attraverso le voci dei suoi più stretti collaboratori, il documentario offre un ritratto di un autore straordinario che ha fatto sempre dell'anticonformismo e della provocazione la cifra della sua opera. "Il modo di produzione del cinema è l'anarchia: io spero che possa continuare ancora per un po', che si possa continuare ancora a fare un po' d'anarchia con il cinema". Proprio con questa frase di Marco Ferreri, tratta da un'intervista inedita al grande regista, inizia il documentario che a dieci anni dalla morte vuole recuperare la memoria di un cineasta dal talento immaginifico, dimenticato troppo in fretta.
  • Durata: 90'
  • Colore: B/N-C
  • Genere: DOCUMENTARIO
  • Specifiche tecniche: DIGI BETA PAL
  • Produzione: SURF FILM, ORME, LA7
  • Distribuzione: SURF FILM SRL

NOTE

- RICERCHE ICONOGRAFICHE: ROSSELLINA D'ERRICO.

- PRESENTATO ALLA II^ EDIZIONE DI 'CINEMA. FESTA INTERNAZIONALE DI ROMA' (2007) NELLA SEZIONE 'EXTRA/OMAGGI'.

CRITICA

"La scelta di citazioni dei film di Ferreri sa ricordare il suo stile, la sua bella anarchia, l'ardire surrealista di certe opere ('La donna scimmia', 'La cagna', 'La carne'), l'assoluta mancanza di banalità, il coraggio culturale e personale." (Lietta Tornabuoni, 'La Stampa', 24 ottobre 2007)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy