Looney Tunes: Back in Action

Looney Tunes: Back in Action
Bobby Delmont, insieme alla banda dei Looney Tunes - Duffy Duck, Titty, Silvestro, ecc. capitanati da Bugs Bunny, si imbarcano in un'avventura che li porta dagli Stati Uniti fino alla giungla africana, alla ricerca del padre di Bobby e del mitico Diamante Blu.
  • Altri titoli:
    Looney Tunes: The Movie
    Les Looney Tunes passent à l'action
    Looney tunes: De nuevo en acción
    Looney Tunes: Les revoilà!
  • Durata: 90'
  • Colore: C
  • Genere: ANIMAZIONE, AZIONE, COMMEDIA, FANTASY, AVVENTURA, FAMILY, LIVE-ACTION
  • Specifiche tecniche: SUPER 35 STAMPATO A 35 MM (1:2.35) - TECHNICOLOR
  • Produzione: WARNER BROS. PICTURES, BALTIMORE SPRING CREEK PRODUCTIONS, GOLDMANN PICTURES, WARNER BROS. FEATURE ANIMATION, LONELY FILM PRODUCTIONS GMBH & CO. KG.
  • Distribuzione: WARNER BROS. PICTURES ITALIA
  • Data uscita 19 Dicembre 2003

CRITICA

"E' molto divertente 'Looney Tunes Back in Action' di Joe Dante, interpretato da attori e da personaggi animati. Molto dinamico, ironico, euforico, comico. Il coniglio Bugs Bunny e il papero Daffy Duck sono i protagonisti: con loro, Gatto Silvestro, Titti, Speedy Gonzales, Will il Coyote, Beep Beep, il marziano Marvin con la voce di Neri Marcorè, insomma tanti degli eroi ideati dagli Anni Trenta per i Warner Brothers, per i fratelli Warner (Jack, Harry, Albert, Sam), spesso immaginati dal grande Chuck Jones - morto l'anno scorso - con sfrenata isteria, piena comunicativa, decostruzione grafica. Cronache hollywoodiane e intrigo avventuroso. Consigli d'amministrazione, set di film, rivalità, licenziamenti, studi di produzione, lusso dello star system, servono a prendere in giro Hollywood e le sue vanità, i suoi capitalisti ormai senza volto. (...) Le allusioni cinefile a star indimenticate e a film indimenticabili ('Psycho', 'Batman', Robby il Robot del 'Pianeta proibito') si moltiplicano sino al lieto fine. Il regista Joe Dante, perenne bambino di quasi 60 anni, mancava dai cinema da cinque anni, da 'Small Soldiers', ed è sempre più bravo. Anche se il mix attori-disegni animati non è diverso né più ingegnoso rispetto a 'Chi ha incastrato Roger Rabbitt', la satira dei costumi e dei prodotti hollywoodiani, la nostalgia del passato del cinema e dei personaggi animati d'un tempo, sono grandiose." (Lietta Tornabuoni, 'La Stampa'. 18 dicembre 2003)

"'Space Jam', che già mescolava i cartoni animati della W.B. con attori umani non era un granché. Questa volta, invece, c'è l'uomo giusto al posto giusto: Joe Dante, regista di 'Gremlins' e 'Small Soldiers' nonché fan storico di Bugs Bunny & Co. Imprime all'assurda avventura un ritmo d'inferno, facendo viaggiare personaggi e pubblico da Hollywood a Parigi allo spazio, come su una delirante montagna russa. Il mix d'animazione (parte in 3 D) e riprese reali è complessivamente ben realizzato; le strizzate d'occhio a sfondo cinefilo sono gustose; il livello dell'umorismo alterna momenti esilaranti con altri di più blanda ispirazione. Ricca la partecipazione di guest star ma gli eroi di cartone rubano regolarmente la scena ai colleghi in carne e ossa." (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 27 dicembre 2003)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy