Le sorprese del divorzio

ITALIA - 1939
Enrico, un giovane nobiluomo francese, decide di divorziare da sua moglie, donna troppo remissiva, a causa del carattere impossibile della suocera. Qualche tempo dopo, convola a nozze con Gabriella, figlia di Leopoldo, un anziano vedovo che, nonostante l'età, non disdegna le conquiste amorose. Durante una delle sue romantiche avventure, Leopoldo si lascia irretire dalle grazie di una donna divorziata e, di nascosto dalla figlia e dal genero, si risposa. Dinanzi all'identità della sua nuova suocera, ad Enrico non resterà che correre ai ripari...

CAST

NOTE

- IL FILM E' STATO GIRATO NEGLI STABILIMENTI SCALERA.

CRITICA

"(...) Il film è realizzato con indubbia abilità e scorrevolezza, anche se un po' troppo insistito verso la fine in quelle complicazioni a sorpresa che per voler sfruttare ogni dato, ogni possibilità dell'argomento da tutti i lati possibili, finiscono per ingegnare un certo storidimento e una certa stanchezza. Forse sarebbe stato bene, dando ad Armando Falconi una di quelle eterne parti di vecchio ammiratore rammollito dal bel sesso, insistere un po' meno in certi effetti comici, rendendo la sua pazzia un poco più sofferta e umana, invece che intrisa di quella beata incoscienza. Ed è d'altra parte un peccato vedere le qualità di un attore come Tofano lasciate in ombra, dandogli da impersonare una figura così poco colorita. Ma queste sono osservazioni particolari: nell'insieme gli interpreti se la cavano bene e formano un nutrito gruppo in cui figurano parecchi dei più bei nomi del nostro teatro, oltre ai due citati (...)". (Alberto Ceretto, 'Gazzetta del Popolo', 1° aprile 1939).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy