Le ragazze di Piazza di Spagna

ITALIA - 1952
Marisa, Elena e Lucia, lavoranti d'una grande sartoria nelle vicinanze di Piazza di Spagna, sono legate da intima amicizia. Abitano alla periferia di Roma: Marisa alla Garbatella, Elena a Monteverde, Lucia alle Capannelle. Marisa, di famiglia proletaria, è fidanzata con un operaio che minaccia di lasciarla quando inizia a fare l'indossatrice. Più tardi i due innamorati si riconcilieranno. Elena è promessa ad un impiegato: quando scopre che il fidanzato non l'ama veramente, ma mira solo al modesto appartamento in cui vive con la madre, la delusione la turba tanto da indurla a tentare il suicidio. L'amore di un onesto autista di piazza la salverà dalla disperazione, portandola al matrimonio. Lucia che è piccina, si sente particolarmente attratta dai giovanotti d'alta statura e non si cura di un piccolo ed esile fantino, che l'ama da anni, ma alla fine vincerà la costanza del fedele innamorato: Lucia finirà col ricambiare il suo affetto e diverrà sua moglie.

CAST

CRITICA

"Vivace e gustoso, è un film che si vede volentieri. L'umorismo salva il romanzetto, e il suo ottimismo soddisfa le platee". (Domenico Meccoli, "Epoca", 8/3/1952).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy