La primadonna

ITALIA - 1943
La primadonna
A Milano nei primi anni dell'Ottocento, una ragazza di provincia, fino ad allora sconosciuta, riesce a debuttare alla Scala in un'opera importante, sostituendosi a una notissima attrice straniera e riuscendo, pure involontariamente, a portarle via l'innamorato giovane protettore. Mentre la ragazza ottiene un insperato successo, la grande attrice, ferita nel suo amore e nella sua dignità, decide di ucciderla, ma al momento decisivo è vinta da una profonda pietà per la giovane e finisce per perdonarla e per consigliarle di lasciare la difficile e dolorosa vita del palcoscenico.
  • Durata: 88'
  • Genere: DRAMMATICO, MUSICALE
  • Tratto da: tratto dal romanzo omonimo di Filippo Sacchi
  • Produzione: CARLO PONTI PER A.T.A. (ARTISTI TECNICI ASSOCIATI)
  • Distribuzione: ARTISTI ASSOCIATI

CRITICA

"Il film è tecnicamente ben costruito e curato nei particolari, ma lo svolgimento della vicenda è lento e manca di attrattiva. Lodevole la interpretazione e di discreto rilievo il commento musicale." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 18, 1943)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy