Il viaggio

The Journey

USA - 1958
A novembre del 1956, quattordici passeggeri di un aereo diretto a Vienna vengono fatti atterrare a Budapest, assediata dai russi, dove vengono avvertiti che, poiché l'aereo non ha il permesso di ripartire, dovranno arrivare a destinazione in pullman. Della comitiva fanno parte una donna molto bella, Diana Ashmore, e un uomo misterioso che si fa chiamare Kedes, ma in realtà è un partigiano ungherese ferito. Durante il viaggio, il pullman viene fermato e i passeggeri condotti al comando militare russo, dove vengono interrogati e trattenuti. Il maggiore Surov, che è a capo del comando, si innamora immediatamente di Diana e la invita la stessa sera a cena. È subito chiaro che Surov in realtà è un brav'uomo, combattuto tra il senso del dovere militare e la sua personale sete di verità e giustizia. Una notte, Diana fugge insieme al partigiano cercando di attraversare il lago che li separa dalla frontiera. I due vengono riacciuffati dai militari e Surov, dopo un intenso colloquio con Diana, la comprende e decide di non denunciarli, ma di aiutarli ad attraversare il confine austriaco. Sarà lui a guidarli nel loro viaggio, prima di essere assalito dai partigiani ungheresi ed ucciso.

CAST

CRITICA

"Nonostante qualche lentezza, si tratta di un film tecnicamente valido. Buona la recitazione, efficace la regia, apprezzabile il colore." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 45, 1959)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy