Il segno degli Hannan

Last Embrace

USA - 1979
Harry Hannan, mentre si trova in un ristorante con la moglie Dorothy, fa appena in tempo ad accorgersi dell'apparire di alcuni killers quando inizia la sparatoria alla quale lui reagisce, mettendoli in fuga. Ma la sua ompagna è stata colpita e muore. Harry, con i nervi molto scossi, viene ricoverato in una clinica da cui esce deciso a rituffarsi nella vita e a non pensare più alla dolorosa perdita subita. Tuttavia, mentre attende il treno su di una banchina della stazione, rischia di finirvi sotto per la proditoria spinta ta parte di uno sconosciuto che si dilegua subito tra la calca della gente. Quando raggiunge il proprio appartamento a New York, lo trova occupato da Ellie Fabian, una studentessa di antropologia a Princeton che si scusa per l'errore della agenzia che le ha affittato l'appartamento, ma rifiuta di andarsene. Harry, mentre finisce per accettare la presenza della graziosa ragazza sino a divenirne l'amante, s'accorge di essere inseguito da Dave, che poi scopre essere il fratello di Dorothy, incaricato di proteggerlo. Ad aggravare la sua tensione giunge una lettera in aramaico che lui fa tradurre dal prof. Richard Peabody, amico di Ellie, e dal rabbino Drexel: il testo equivale a "vendicatore di sangue", espressione seguita dalle iniziali Z.M. I responsabili della centrale di polizia da cui Harry dipende, dichiarano di essere estranei ai fatti e lo invitano a continuare la vacanza. Ma un certo Sam Urdell, anziano agente dei Servizi Segreti israeliani, lo mette sulla strada buona: lui è nell'elenco dei 13 discendenti delle famiglie ebree che, in passato, si sono resi colpevoli di tratta delle bianche; come tale, deve morire. Mettendo insieme pazientemente e angosciosamente gli elementi che possiede, Harry Hannan scopre che il "vendicatore" è la stessa Ellie e, inseguendola nei pressi delle cascate del Niagara ne provoca involontariamente la morte.
  • Durata: 101'
  • Colore: C
  • Genere: GIALLO
  • Specifiche tecniche: NORMALE
  • Tratto da: romanzo "The 13th Man" di Murray Teigh Bloom
  • Produzione: MICHAEL TAYLOR E DAN WIGUTOW PER TAYLOR-WIGUTOW PRODUCTIONS
  • Distribuzione: EUROCOPFILMS (1980) - WARNER HOME VIDEO

NOTE

- RIPRESE EFFETTUATE NEGLI USA ALLE CASCATE DEL NIAGARA E ALL'UNIVERSITA' DI PRINCETON.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy