IL LADRO DI CRIMINI

LE VOLEUR DES CRIMES

FRANCIA - 1968
Jean Girod, sposato e padre di due figli, è un uomo profondamente annoiato e quando il caso lo fa assistere allo strano suicidio di una donna immagina, finalmente interessato a qualcosa, di essere lui l'assassino e scrivere ai giornali - senza, naturalmente nominarsi - proclamandosi come tale. Inviate, dopo di quella, altre lettere, Jean si gode l'interesse che il caso suscita fra i suoi amici e, abbandonata la famiglia, affitta una stanza, le cui pareti ricopre coi ritagli dedicati al delitto. Di colpo, però, la stampa smette di occuparsene, né pubblica più le lettere che egli continua ad inviare. Jean non sa che il silenzio dei giornali è voluto dalla polizia, e ciò gli è insopportabile. Successivamente Jean incontra Florinda, modella e amante di un suo amico pittore; con lei in automobile torna sul luogo del suicidio, in cima alla rupe. Nell'auto c'è una catena: credendo a uno scherzo, Florinda si lascia legare; ma Jean fa sul serio: una spinta e l'auto precipita. Compiuto il delitto, si reca alla polizia e lo confessa. I flash dei fotografi lo affascinano: la prima pagina dei giornali è di nuovo dedicata a lui.
  • Durata: 91'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA EASTMANCOLOR
  • Produzione: CORONA CAPITOLE (PARIS) EURO INTERNATIONAL FILM (ROMA)
  • Distribuzione: EURO INTERNATIONAL FILM
  • Vietato 14
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy