Il bandolero stanco

ITALIA - 1952
Il bandolero stanco
Pepito, un povero bracciante, si reca a Golden City nella speranza di trovare un filone aurifero che gli consenta di arricchirsi per conquistare il cuore della crudele Carmen. A Golden City impera la cricca dello sceriffo Fred, , mentre le miniere d'oro sembrano esaurite. Ma Pepito, che viene preso per un rabdomante, scopre dei nuovi giacimenti. Una sera al saloon, mentre si festeggia la scoperta, il giovane incontra la soubrette Susanna che si innamora perdutamente di lui. L'amore fra i due però sarà ostacolato dalla presenza della fascinosa Carmen e dall'incombenza dello sceriffo Fred...
  • Durata: 95'
  • Colore: B/N
  • Genere: COMMEDIA
  • Produzione: EZIO GAGLIARDO ED EMO BISTOLFI PER IRIS FILM
  • Distribuzione: REGIONALE

NOTE

- DIRETTORE DI PRODUZIONE: JACOPO COMIN.

CRITICA

"Vuole essere una parodia del western e riesce ad esserlo fino ad un certo momento, fino a quando cioè la cosa non diventa stucchevole, come nell'interminabile duello finale. Talvolta il ritmo del film rallenta e di conseguenza l'azione ristagna. Curata l'ambientazione e gradevolissima Lauretta Masiero che è la Betty Hutton della situazione." (Alberto Albertazzi, 'Intermezzo', 15 gennaio 1953)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy