GLI OCCHI FREDDI DELLA PAURA

ITALIA - 1971
Peter Badel, giovane figlio di un magistrato, rientrando in casa in compagnia di Anna, una amica, viene sequestrato da due delinquenti installatisi nell'abitazione dopo aver ucciso il cameriere. Il più anziano dei due malviventi, condannato a suo tempo a quindici anni di detenzione dal padre di Peter, è intenzionato ad uccidere il magistrato, al suo rientro nell'abitazione, facendo saltare la casa con un congegno esplosivo. Peter e la sua amica cercano in tutti i modi di mettersi in contatto con l'esterno, ma inutilmente. Disperato, il giovane provoca un corto circuito che lascia l'abitazione nella più completa oscurità. Nella lotta che si scatena al buio trovano la morte i due malviventi e la ragazza: Peter, unico sopravvissuto, attende sanguinante il ritorno del padre.

CAST

CRITICA

Una tensione confusa e convenzionale povera di sviluppi e carica di artificiosa tensione (Segnalazioni Cineamatografiche 71)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy