FEMMINA SENZA CUORE

ITALIA - 1952
FEMMINA SENZA CUORE
Vincenzo Rinaldi incontra in un tabarin, a Napoli, la compaesana Nannina Barbato, che vi agisce come ballerina. Innamoratosi di lei, Vincenzo, mentre parte per il Belgio, dove lavorerà nelle miniere, persuade Nannina a ritornare al paese, L'assenza prolungata dell'innamorato e la mancanza di mezzi inducono la ragazza ad accettare la proposta di matrimonio di Vittorio Lombardo, ricco vedovo, padre di una sua antica compagna di scuola, Mariuccia. Sposatasi, Nannina spinge il marito innamorato a cacciare i dipendenti e a litigare con Mariuccia. Un giorno Nannina incontra in un bosco solitario Vincenzo, ritornato dal Belgio alla notizia dell'imminente matrimonio di lei: tra i due divampa nuovamente la passione. Quest'amore adultero risveglia i peggiori istinti di Nannina: essa deruba di notte il marito, cerca d'indurre Vincenzo ad ucciderlo, favorisce un convegno notturno di Mariuccia col fidanzato. Carlo. Sorpresa dal padre, la ragazza è cacciata di casa. Memo, un servo scemo, che accompagna Nannina ai convegni amorosi, s'innamora di lei e, respinto, l'uccide. Vincenzo, pentito, ritorna nel Belgio: Vittorio Lombardi si riconcilia con Mariuccia e con Carlo, che nel frattempo si sono sposati.
  • Durata: 84'
  • Genere: DRAMMATICO
  • Produzione: ROBERTO AMOROSO PER MELODY FILM
  • Distribuzione: MELODY FILM - REGIONALE
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy