Enrico Caruso. Leggenda di una voce

ITALIA - 1951
Enrico Caruso. Leggenda di una voce
Enrico Caruso, di famiglia napoletana si fa notare fin da piccolo per la sua bella voce. Sua madre, povera donna dalla salute malferma, vorrebbe che il suo Enrico studiasse canto; ma il padre, uomo burbero, si oppone. Enrico fa amicizia con un impresario fallito, tale Proboscide, e s'innamora in segreto della sua graziosa nipotina, Stella. Morta la madre, Enrico deve rinunciare ai suoi sogni d'arte. Fatto uomo, incontra di nuovo Proboscide, rivede Stella e scopre che la sua voce meravigliosamente sviluppata è quella d'un vero tenore. Proboscide trova per lui un ottimo maestro, sotto la cui guida Enrico fa straordinari progressi ma il suo cuore è tutto preso dall'amore per Stella. Quando Stella sposa, contro voglia un barone siciliano, Enrico si fa scritturare da un mediocre impresario che lo relega in parti secondarie. A Trapani, dopo una disgraziata rappresentazione di ripiego, ottiene alla fine uno strepitoso successo. Stella, che gli è sempre stata spiritualmente vicina, assiste con viva commozione al trionfo d'Enrico. Con dolorosa risolutezza i due giovani decidono di non incontrarsi mai più.
  • Altri titoli:
    Leggenda di una voce
  • Durata: 91'
  • Colore: B/N
  • Genere: BIOGRAFICO
  • Tratto da: romanzo "Leggenda napoletana" di Frank Thies
  • Produzione: MALENO MALENOTTI PER ASSO
  • Distribuzione: ASSO - REGIONALE - VIDEOGRAM

NOTE

- LA VOCE E' QUELLA DI MARIO DEL MONACO.

CRITICA

"Una piccola storia questa che amabilmente ci racconta Gentilomo senza grandi voli e senza grandi pretese (...) una cosa, nei suoi limiti, accettabilissima." (G.C. "Gazzetta del Popolo", 1 novembre 1951).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy