DIVORZIO ALLA SICILIANA

ITALIA - 1963
Fifì, baronetto siciliano, fa uccidere dalla mafia due mogli che mostrano preferirgli altri uomini. Processato viene assolto per l'omertà di tutto il paese, frati compresi. Poiché vuole ad ogni costo un erede, Fifì va a cercarsi una moglie a Roma. Una agenzia di lestofanti lo fa sposare ad una bella ballerina di un night. Questa bella baronessa viene subito contesa dagli stessi componenti la mafia, che si uccidono uno dopo l'altro per averla. Infine il vero capo della mafia, che è il sacrestano dei frati, la sposa e viene fatto uccidere dalla sposina che rimane impunita.
  • Durata: 100'
  • Genere: COMICO, COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: EASTMANCOLOR TOTALSCOPE
  • Produzione: DI GIANNI CIN.CA
  • Distribuzione: REGIONALE
  • Vietato 14

CRITICA

"Il pretesto narrativo è sviluppato con singolare insufficienza di fantasia e buon gusto [...]". (Anonimo, "Segnalazioni Cinematografiche", vol. LIII, 1963).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy