CRONACA NERA

ITALIA - 1946
CRONACA NERA
Un bandito braccato dalla polizia giunge a Roma sotto mentite spoglie e si installa nella modesta casa dei familiari di un suo aiutante i quali sono del tutto ignari della sua losca attività. Sentendosi ormai al sicuro egli ricompone le fila della sua banda e porta a compimento alcuni audaci colpi. Frattanto si innamora della sorella del suo complice, una ragazza un po' matura ma ancora piena di candore e di semplicità che ricambia il suo affetto appassionatamente. Tale sentimento è però in contrasto con la sua attività e dopo maturo esame decide di cambiare vita, ma i suoi complici però non intendono abbandonare un colpo ladresco minuziosamente preparato e decidono di agire da soli ma vengono scoperti dalla polizia e il bandito, che si trovava sul posto per far desistere i suoi compagni dall'impresa, rimane colpito nella sparatoria che segue. Egli muore, ma è tuttavia felice che la ragazza amata non abbia scoperto la sua vera attività.

CRITICA

"Vicenda poliziesca priva di inventiva e di mordente. Brutta ed incolore l'interpretazione". ("Segnalazioni Cinematografiche", vol. XXI, 1947).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy