Louis Jourdan (Louis Gendre)

MARSIGLIA, Bouches-du-Rhône (FRANCIA), 19 Giugno 1921
BEVERLY HILLS, California (USA), 14 Febbraio 2015
 

BIOGRAFIA

Louis Jourdan
Attore. Figlio di Yvonne Jourdan e Henry Gendre, proprietario di hotel situati a Cannes, Nizza e Marsiglia. Compie gli studi in varie città della Francia e all'estero. Come attore si è formato all'École Dramatique con René Simon. Debutta sullo schermo nel 1939 e da quel momento prende parte a una serie di commedie romantiche e film drammatici diretto soprattutto da Marc Allégret ("Le corsaire", 1939; "Cercasi padrone", 1941; "L'arlésienne", 1942; "La belle aventure", 1942; "Rondini in volo", 1943; "Félicie Nanteuil", 1944) e Marcel L'Herbiere ("Ecco la felicità", 1940; "La comédie du bonheur", 1940; "La Bohème", 1942). Durante la Seconda Guerra Mondiale, suo padre viene arrestato dalla Gestapo, mentre Louis e i due fratelli (uno dei quali è l'attore e regista Pierre Jourdan) si uniscono alla Resistenza francese; in questo periodo la sua carriera subisce una battuta d'arresto poiché si rifiuta di partecipare ai film di propaganda nazista. Alla fine degli anni Quaranta, David O. Selznick lo mette sotto contratto a Hollywood. Qui interpreta numerosi film - spesso nel ruolo del bel 'latin lover' - tra cui i grandi successi "Il caso Paradine" (1947) di Alfred Hitchcock, "Lettera da una sconosciuta" (1948) di Max Ophüls e "Gigi" (1958) di Vincente Minnelli, che gli è valso la sua unica candidatura ai Golden Globes. Torna a lavorare anche in Europa, dove dà una delle sue migliori prove in "Il Conte di Montecristo" (1961) diretto da Claude Autant-Lara. Celebre anche per i ruoli da cattivo, memorabile resta l'interpretazione di Kanal, il principe afghano nemico di 007 in "Octopussy - Operazione Piovra" (1983), tredicesimo film della saga di James Bond, diretto da John Glen. La sua ultima apparizione sul grande schermo risale al 1992 con "L'anno della cometa" di Peter Yates. Sposato dal 1946 con Berthe 'Quique' Frederique Taka, nel 1981 vive il drammatico evento della morte per overdose dell'unico figlio, Louis Henry. Nel 2010 riceve la Legion d'Onore.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy