Jackie Chan (Kong-Sang Chan)

HONG KONG, 7 aprile 1954
 

BIOGRAFIA

Jackie Chan
Attore, regista, sceneggiatore e produttore. Figlio unico di Charles e Lee-Lee Chan. Al momento della sua nascita i genitori sono talmente poveri che per poter pagare il conto delle spese mediche del parto, sono tentati di dare in adozione il piccolo Kong-Sang (trad. 'Nato a Hong Kong') al medico che lo ha fatto nascere. Fortunatamente alcuni amici accorrono in aiuto della famiglia Chan e in seguito il padre riesce a trovare un posto come cuoco, e la madre come governante, presso l'Ambasciata Francese. All'età di sette anni Kong-Sang viene iscritto alla Scuola dell'Opera di Pechino, sotto la direzione del maestro Yu Jan-Yuen, e visto che i genitori devono trasferirsi per lavoro in Australia, è lasciato alle cure (non sempre benevole) dello stesso maestro. Qui impara ballo, canto, recitazione, mimo, acrobazie e soprattutto arti marziali. Tra le altre cose impara il rigore e la disciplina perché è costretto a lavorare e studiare per diciotto ore (senza contare le pene corporali come sistema di punizione). Con il nome di Yuen Lo, insieme ad altri sei compagni, diventa membro del gruppo 'Le Sette Piccole Fortune' con cui si esibisce in una serie di spettacoli che lo portano all'attenzione degli impresari cinematografici cinesi. A soli otto anni debutta nel cinema e da quel momento partecipa a diversi film. Grazie alle sue qualità atletiche diventa ben presto uno degli stunt-man più richiesti e viene scritturato dalla casa di produzione Golden Harvest. Ancora adolescente, con il nome di Chen Lung, riesce a conquistare ruoli sempre più importanti e nel 1973, alla morte di Bruce Lee, si candida come uno dei più probabili eredi del popolare attore. Preso il nome di Sing Lung (trad. 'già Dragone') inizia a collaborare con il regista Lo Wei e interpreta una serie di film che dovrebbero emulare il successo di quelli interpretati da Lee e che invece si rivelano dei fiaschi. Visto lo scarso interesse di pubblico e critica verso le sue interpretazioni 'alla Bruce Lee' decide di cambiare il suo modo di recitare creando un suo stile personale che unisce le classiche arti marziali con gli elementi base del genere comico, prendendo spunto soprattutto dai film di Buster Keaton (uno dei suoi attori preferiti). In breve tempo diventa uno degli attori più famosi e pagati in Asia e comincia a scrivere e dirigere i film che interpreta, fonda la sua casa di produzione Golden Way, l'agenzia di casting Jackie's Angels, e soprattutto una sua scuola per stuntmen, la Jackie Chan Stuntmen Association, con cui forma gli attori che recitano nei suoi film (e ne paga i conti ospedalieri, visti i numerosi infortuni sui set!). A metà degli anni '90 riesce a conquistare Hollywood grazie al film "Terremoto nel Bronx" (1995) di Stanley Tong e successivamente, grazie al successo di "Rush Hour - Due mine vaganti" (1998) di Brett Ratner , accanto a Chris Tucker, e "Pallottole cinesi" (2000) di Tom Dey, accanto a Owen Wilson e Lucy Liu, riesce a imporsi all'attenzione del pubblico e della critica internazionale. Non usa mai controfigure, neanche nelle scene più pericolose, ed è stato infatti più volte ricoverato per infortuni di diversa entità, tra cui una frattura al cranio che lo ha lasciato in coma per un po'. Nei combattimenti che hanno luogo nei suoi film non usa mai armi convenzionali, come i coltelli, ma preferisce utilizzare oggetti di uso comune come sedie, scale, lampade o tavoli e ha l'abitudine di inserire nei titoli di coda le immagini più divertenti degli errori e delle cadute sul set. Nel 1983 si è sposato con l'attrice taiwanese Feng-Jiao Lin, da cui ha avuto il figlio J.C. e da cui in seguito si è separato. Ha anche una figlia nata dalla relazione con l'ex Miss Asia Elaine Ng.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy