Claude Renoir

PARIGI (Francia), 4 Dicembre 1914
TROYES (Francia), 5 Settembre 1993
 

BIOGRAFIA

Direttore della fotografia. E' l'ultimo rampollo di una grande famiglia di artisti e cineasti: suo padre, infatti, era l'attore Pierre, suo nonno il pittore impressionista Claude-Auguste e suo zio il regista Jean. Inizia a lavorare come assistente operatore di prestigiosi direttori della fotografia come Christian Matras, Curt Courant e Boris Kaufman. Nel 1934 comincia a lavorare con lo zio Jean in 'Tony'. La collaborazione prosegue in film come 'La scampagnata' (1936), 'La grande illusione' (1937) e, nell'immediato dopoguerra, con 'Il fiume' (1951) e 'La carrozza d'oro' (1952), con i quali comincia ad utilizzare il colore. La maggior parte della carriera si svolge, però, accanto a numerosi altri registi: Becker, Clouzot, Carnè, Astruc, Vadim, Cavalier, Oury, Rappenau, Verneuil, Blier, Zidi, Grenier. Dopo il suo ultimo lavoro come direttore della fotografia ('La spia che mi amava', 1977), ha lavorato come cameraman in tre film prima di abbandonare l'attività a causa della progressiva perdita della vista.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy