Miss Julie

Liv Ullmann al Bif&st con l'adattamento di Strindberg. Teatro filmato, e non solo, con Jessica Chastain, Colin Farrell e Samantha Morton

26 Marzo 2015
3/5
Miss Julie
Miss Julie

Non necessariamente il teatro filmato è un cattivo servizio al cinema e al teatro stesso. IL nuovo film di Liv Ullmann (in anteprima al Bif&st 2015 di Bari), Miss Julie, dimostra l’inesattezza dell’assioma portando sullo schermo uno dei classici moderni più rappresentati ovvero La signorina Julie di Strindberg, affidando i ruoli principali a Jessica Chastain e Colin Farrell.
In una casa signorile in una notte di mezza estate, la signorina Julie stuzzica e provoca sessualmente il valletto del padre barone, promesso alla cuoca di casa. La passione, le questioni di classe, i malesseri esistenziali e morali porteranno il triangolo al punto di rottura. Scritto dalla stessa Ullmann, Miss Julie è un dramma passionale e viscerale che fa nascere dal sesso le questioni più spinose del teatro europeo moderno e che la regista mette in scena con sguardo fedele al testo ma palpitante.
Continuando a seguire la scia di Ingmar Bergman, specie quello essenziale e rarefatto dell’ultimo periodo, Ulmann in Miss Julie traccia con un certo vigore la tela di sottile crudeltà che permea il testo di Strindberg, rendendo più esplicite ed evidenti le riflessioni sul rapporto tra sessualità e potere e soprattutto gli elementi di lotta di classe e di genere per sottolineare come il gioco di domini del film si giochi a tutto campo, su ogni fronte, in un mondo che, come da insegnamento bergmaniano è senza dei e senza vere passioni che non siano sporcate da qualche tipo di corruzione.
Miss Julie è certamente teatro filmato e ci si può interrogare sulla necessità cinematografica e artistica di replicare in questo modo un testo già replicato, senza troppe diversioni: eppure Ullmann mostra la sua alta scuola, la capacità di trarre tensione dagli spazi scenici e dalle inquadrature, oltre che dagli attori: a parte Colin Farrell, troppo sopra le righe, poco abile nel modulare i toni e le sfumature del personaggio, Jessica Chastain – perfetta e calibratissima in ogni gesto e movimento – e Samantha Morton – notevole creatrice di empatia – sono due attrici sublimi e anche solo per questo Miss Julie non è un film inutile.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy