Vincere l’Integrazione

Si è chiuso domenica 11 aprile a Bergamo il 15° IFF: scopri i vincitori
Vincere l’Integrazione

Si è chiuso domenica 11 aprile il 15° IFF-Integrazione Film Festival di Bergamo, concorso internazionale per cortometraggi e documentari su intercultura, inclusione e identità.


Cinque giornate di Festival con oltre 4mila spettatori in streaming, tra proiezioni, workshop e incontri con i registi.
Ed ecco i film vincitori, proclamati sabato sera all’Auditorium di Bergamo in diretta on line:

Miglior Cortometraggio Dolapo is Fine di Ethosheia Hylton (UK, 2020, 15’), storia liberatoria del rapporto di una giovane ragazza nera con i suoi capelli e il suo nome afro. Motivazione della giuria: “Per aver raccontato fedelmente e umanamente le crisi di identità che coinvolgono una giovane alla ricerca non solo di un posto nella società, ma anche nella sua vita… Un invito deciso verso una società libera, aperta e plurale”.

Miglior Documentario Razas primer acto di Alex Ygoa (Spagna, 2020, 14’30’’), brioso racconto dei pregiudizi nella società spagnola di oggi, attraverso l’ironia di un gruppo di giovani attori spagnoli di origine straniera: “Per lo straordinario lavoro di decolonizzazione culturale applicato alle arti sceniche in modo, fresco, dinamico ed emotivo”.

Menzione Speciale a Bataclan di Emanuele Aldrovandi (Italia, 2020, 15’), potente riflessione sui fondamenti della nostra società a partire dal terribile fatto di cronaca accaduto a Parigi nel 2015: “Per avere ben raccontato che l’integrazione non prescinde dalla cura delle problematiche esistenti, che vanno affrontate”.

Premio dal pubblico a Gancio cielo di Giulio Pietromarchi (Italia, 2018, 12’), racconto di un grave episodio di razzismo e del ruolo positivo che possono avere nella società cultura, musica, sport insieme a una buona dose di follia.

Ha detto Giancarlo Domenghini, Direttore di IFF: “Siamo felici di aver portato anche quest’anno al pubblico italiano film che altrimenti non avrebbe potuto conoscere. E non possiamo che ringraziare tutti coloro che da lontano e da vicino hanno sostenuto questa difficile edizione, seguendoci così numerosi in streaming. Già da ora lanciamo l’appuntamento per l’edizione 2022, che sarà ricca e che speriamo di poter vivere al cinema insieme al pubblico”.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy